Moon (Adventures)

da Pokémon Central Wiki, l'enciclopedia Pokémon in italiano.
Moon
Moon · ムーン
Moon Adventures.png
Moon
Età
Femmina
Data di nascita
1 gennaio (Capricorno)
Colore degli occhi
Grigio
Colore dei capelli
Nero
Provenienza
Sconosciuta
Parenti
Sorella senza nome
Capitolo di debutto

Moon è un personaggio principale della serie manga Pokémon Adventures.

Storia

Moon mentre lavora come assistente a Sinnoh

Passato

Moon nacque da una famiglia di studiosi nella regione di Sinnoh. Iniziò sin da piccola a studiare diversi veleni e Pokémon di tipo Veleno. A sei anni si guadagnò un dottorato per i suoi studi ed il soprannome di Miss Poison. Dopo aver causato diversi incidenti, decise di iniziare a studiare i metodi per contrastare i veleni, diventando così una farmacista all'età di dieci anni e iniziando a lavorare con Mr. Berlitz. Un suo errore causò l'avvelenamento di un Piplup che, per essere curato, necessitava di materiali presenti soltanto nella regione di Alola. Sebbene Mr. Berlitz fosse inizialmente contrario, permise poi a Moon di andarci dopo che Rosabella era arrivata con un Rotom da spedire al Professor Kukui.

Arco Sun, Moon, Ultra Sun & Ultra Moon

Moon compare per la prima volta ad Alola sul Lungomare di Hau'oli, lamentandosi del fatto che la regione non faccia per lei. Mentre si reca a consegnare il Rotom, viene colpita in faccia da un Pyukumuku lanciato da un ragazzo di nome Sun, che si scusa per l'accaduto e spiega di star lavorando part-time lanciando in mare i Pyukumuku sulla spiaggia. Quando Moon gli chiede di ripagarle i vestiti, Sun le dice di avere le sue ragioni per non essere in grado di farlo, cercando di farsi perdonare. Dopo aver finito il suo lavoro, le due Reclute del Team Skull che avevano assunto il ragazzo minacciano di non pagarlo dopo avergli fatto notare di essersi dimenticato di un Pyukumuku. Moon, avendo visto che in realtà era stata una delle due Reclute a mettere di nascosto il Pokémon in terra, prova a farlo presente, ma viene fatta attaccare dal Salandit dei teppisti. Arrabbiato, Sun rompe l'ingessatura sulla sua gamba e sconfigge le Reclute con il suo Meowth forma Alola, Cent. In seguito, i vestiti di Moon vengono asciugati dalle fiamme del Litten di Sun, Dollar.

Per farsi perdonare dell'incidente col Pyukumuku, Sun si offre di accompagnare Moon al laboratorio del Professor Kukui grazie al Tauros del Poképassaggio. Mentre passano per la Zona Commerciale di Hau'oli, però, il piede di Sun comincia a fargli male, arrivando a lasciarlo incapace di muoversi; Moon allora fruga nella sua borsa per trovare degli strumenti curativi e, non trovando la Baccafico necessaria, usa le sue capacità di arciera per farne cadere una da un albero vicino.

Dopo aver curato Sun, i due vengono attaccati da Tapu Koko, il Pokémon protettore dell'isola di Mele Mele. Dopo una breve lotta, il Nume Locale vola via lasciando dietro di sé una Pietra lucente, che viene raccolta dal ragazzo. Dopodiché, i due arrivano al laboratorio del Professor Kukui, assistendo all'uomo volare attraverso il tetto dell'edificio dopo aver provato le mossedei suoi Rowlet e Popplio.

Moon viene salvata da Tapu Koko

Moon fa la conoscenza di Kukui e gli consegna finalmente il Rotom. Il professore spiega che desiderava avere questo Pokémon per le sue capacità di combinarsi con i dispositivi elettronici, quindi anche col Pokédex di Sun, e Moon rivela che Rotom è al momento debole e che non è stato in grado di auto-spedirsi elettronicamente. Quando il Pokémon tenta di entrare nel Pokédex, si spaventa, esce subito fuori e scappa, in quanto il dispositivo di Sun è tenuto in pessime condizioni. Arrabbiato, Kukui ordina a Sun di andarlo a recuperare.

Quella sera, un Sun ferito torna a casa di Kukui insieme a Rotom. Dopo aver curato le sue ferite, Moon rivela di aver curato anche Rowlet da un raffreddore che si era preso dopo essere rimasto in una bolla di Popplio per troppo tempo. La ragazza nota poi dei fuochi provenire dal villaggio di Lili e Sun le spiega che il giorno dopo si terrà un festival con tanto di torneo, suggerendole di andarlo a vedere in caso decidesse di rimanere ad Alola per un altro po'.

All'indomani, Moon va a vedere il festival di Lili e incontra Alyxia, una dei Kahuna. La ragazza assiste la Kahuna nell'organizzazione del festival, per poi incontrare Lylia, una ragazza che odia le lotte. Quando Moon le chiede perché avesse preso parte al torneo, un Pokémon che Lylia chiama Nebulino scappa dalla sua borsa e le due ragazze lo inseguono fino al Sentiero Mahalo, dove il Pokémon viene attaccato da uno stormo di Spearow selvatici. Essendo Lylia troppo spaventata, Moon corre a salvare di Nebulino, facendogli da scudo; la paura e la pressione del momento permettono al Pokémon di rilasciare energia sufficiente a causare un'esplosione, la quale rompe il ponte su cui si trovano, facendoli precipitare verso le acque sottostanti. Fortunatamente, Moon e Nebulino vengono salvati da Tapu Koko, che li afferra e li porta al sicuro. Dopo l'incidente, Lylia spiega di aver preso parte al torneo per sbaglio quando Nebulino le era scappato dalla borsa nel momento sbagliato. Alyxia si offre di farla ritirare dal torneo, ma Moon decide di prendere il suo posto.

Tornata a Lili, Moon si unisce a Sun e agli altri partecipanti del torneo. Si unisce presto anche Iridio, che si era allontanato in quanto il suo Tipo Zero aveva percepito una spaccatura nel cielo. Ricordandosi di aver visto anche lei una spaccatura, Moon tenta di chiedere informazioni a Iridio, ma viene interrotta dall'inizio del torneo.

Moon usa il suo arco

Nella seconda lotta del secondo round, Moon deve affrontare Iridio. La ragazza riesce a chiedergli informazioni sulla fessura nel cielo ed Iridio accetta di fornirgliele soltanto in caso venisse sconfitto. Durante la lotta, quando Iridio nota che Moon utilizza Pokémon di tipo Veleno, l'Allenatrice spiega che, essendo una farmacista, si è avvicinata al mondo dei veleni, rivelando anche di trovarli carini.

Moon dimostra di essere un'efficace stratega ed arriva quasi a sconfiggere il Porygon di Iridio, il quale riesce a mandare K.O. l'ultimo Pokémon della ragazza soltanto grazie ad un colpo di fortuna. L'aver perso a causa di qualcosa di così poco scientifico fa arrabbiare molto l'Allenatrice, che decide di ignorare la lotta della finale.

Il giorno seguente, Moon si appresta a lasciare l'isola di Mele Mele su uno yacht insieme a Sun e al Professor Kukui. Durante i preparativi, salva il Rowlet di Kukui da una coppia di Reclute del Team Skull che stavano provando a rubarlo; sparando una Baccasalak nella bocca del Pokémon, la Velocità di questi aumenta al punto di riuscire a sfuggire dalle grinfie delle Reclute per ricongiungersi con il gruppo. Kukui, notando l'interesse di Rowlet verso Moon, le suggerisce di aggiungerlo alla sua squadra e la ragazza accetta.

Durante il viaggio, Hala rivela a Sun via videochiamata di aver preso la sua Pietra lucente per sistemargliela, poi Kukui afferma che i Pokémon protettori sono agitati per motivi sconosciuti e che l'unico modo per calmarli è consegnare ad ognuno di essi una speciale Bacca Miraggio. Sun accetta solo dopo aver appreso che verrà pagato per ogni consegna. Moon presenta al ragazzo il Pokédex Rotom, ovvero la forma assunta da Rotom in combinazione con il Pokédex che aveva ricevuto dal professore. Rotom dice a Sun di aver preferito andare con Moon e gli restituisce il suo Pokédex.

Più tardi, il gruppo arriva a Kantai, nell'isola di Akala, dove viene accolto da Kawe, Ibis e Suiren, i Capitani dell'isola. I tre affermano di non essere sicuri che Sun sia pronto a prendere parte al giro delle isole e che desiderano sfidarlo per provare le sue abilità. Dopo una breve lotta, Kawe si convince dell'idoneità di Sun, mentre Suiren, ancora insicura, porta il gruppo sulla Collina Scrosciante.

Il gruppo arriva sul Percorso 5, dove Suiren rivela a Sun di volerlo vedere affrontare il Pokémon dominante che sta creando scompiglio alla Collina Scrosciante. Mentre Sun e Suiren si preparano alla prova, Moon va con Ibis nella Giungla Ombrosa per raccogliere delle Bacche che crescono solo ad Alola. Poco dopo l'arrivo, trovano Tapu Lele impegnata in una lotta contro una creatura misteriosa emersa da una spaccatura nel cielo. Rotom vola per andare a collezionare dati sulla creatura, ma viene colpito da una mossa di tipo Elettro e si spegne. Moon lo ringrazia per l'aiuto e scocca una freccia dalla punta a forma di Poké Ball nel tentativo di catturare la creatura. La freccia colpisce con successo il bersaglio, ma fallisce nel catturarlo e lo fa scappare. Se ne va anche Tapu Lele, arrabbiata per lo scontro, e Moon si mette a raccogliere le scaglie cadute dal Nume Locale, decidendo di trovare la Bacca Miraggio per potergli chiedere qualcosa in più sulla creatura. Quando la ragazza osserva che non si è ancora trovato un nome per la creatura, Ibis suggerisce di darle il nome in codice Lighting.

Dopo diversi tentativi falliti di trovare la Bacca Miraggio, Ibis fa comunicare i suoi Pokémon e quelli di Moon con i Pokémon selvatici dell'area per farsi aiutare. I Pokémon selvatici danno una mano cercando Bacche e ammassandole in un grande mucchio. Dopo una breve ricerca nel mucchio di Bacche, Moon trova finalmente la Bacca Miraggio. Ibis riceve una chiamata da Kawe, che è in quel momento sotto attacco da qualcuno vicino al Tempio della Vita. Iris informa Sun e Suiren e dice loro di ritrovarsi tutti insieme a Konikoni. Dopo essersi incontrati, i quattro si recano al Colle della Memoria, dove trovano un ferito Kawe steso a terra, sconfitto. Compare un gruppo di Reclute del Team Skull, le quali affermano di essere state loro ad attaccarlo. Arrabbiate, Ibis e Suiren mandano in campo i loro Pokémon per sfidare le Reclute, mentre Moon bada alle ferite di Kawe.

Suiren e Ibis dicono a Sun e gli altri di dirigersi al Tempio della Vita per vedere se riescono ad incontrare Tapu Lele; il ragazzo accetta e chiama un Tauros per farcisi portare insieme a Moon e Kawe. Dopo che le ferite di Kawe sono state medicate da Moon, questi racconta a Sun delle mosse Z e di come utilizzarle. Con un po' di pratica, Sun riesce a padroneggiare la posa per la mossa Fiammobomba Detonante, la quale secondo Kawe tornerà utile per affrontare la persona che lo aveva attaccato. Siccome Sun non possiede un Cerchio Z, necessario per poter usare una mossa Z, Kawe gli presta il suo ma, prima che il ragazzo possa prenderlo, i due vengono attaccati da Iridio, che si scopre esser entrato a far parte del Team Skull come braccio destro. Il gruppo nota che Iridio è riuscito a rapire Tapu Lele, ancora sofferente dopo la lotta contro la creatura misteriosa nella Giungla Ombrosa. Moon intuisce che Iridio necessiti dei Numi Locali per affrontare altre creature come quella e suggerisce di collaborare; Sun però si rifiuta di farlo con qualcuno che sceglie di lavorare con i cattivi e decide di sconfiggere Iridio con la nuova mossa Z. Kawe tenta di dare il suo Cerchio Z al ragazzo, ma questo viene distrutto dal Tipo Zero di Iridio.

Iridio rivela che la ragione per cui aveva abbandonato il torneo di Lili era perché Hala aveva dichiarato Sun vincitore dopo aver scoperto che il ragazzo era in possesso della Pietra lucente. Sebbene Iridio affermi che Sun non avrebbe vinto neppure con una mossa Z, una voce fuori campo osserva che, se Iridio fosse stato davvero convinto di ciò che aveva appena detto, non avrebbe distrutto il Cerchio Z di Kawe. La voce si scopre appartenere a Kahili, che usa i suoi Pokémon per attaccare Tipo Zero prima di dare a Sun il Cerchio Z riparato. Il ragazzo lo indossa e si prepara ad usarlo per sconfiggere Iridio.

L'attacco va a buon fine, provocando l'inizio della rottura della maschera di Tipo Zero. Iridio, temendo cosa potrebbe accadere se la maschera si disintegrasse completamente, lo sostituisce con Porygon. Sun tenta nuovamente di sferrare Fiammobomba Detonante, ma l'attacco fallisce e Dollar viene sconfitto. Iridio decide di abbandonare l'idea di catturare Tapu Lele, che considera troppo debole per aiutarlo ad affrontare le creature misteriose. Rivela poi che le spaccature nel cielo non sono aperture, ma uscite, e che qualcosa deve star tentando di liberarsi nel loro mondo. Dopo che Iridio se ne va, Tapu Lele si sveglia e Sun dà al Nume Locale la Bacca Miraggio.

Come ringraziamento per aver curato le sue ferite, Tapu Lele chiede al gruppo di permettergli di testare la loro forza. Sun, Moon, Kawe e Kahili accettano e chiamano i loro Pokémon per sfidare il Pokémon protettore. Nonostante i loro attacchi combinati, Tapu Lele si rivela troppo forte e scaraventa via i loro Pokémon con facilità; quando Sun si rifiuta di arrendersi, Dollar si evolve in Torracat e riesce a colpire Tapu Lele. Anche se l'attacco non scalfisce minimamente il Nume Locale, questi riconosce la loro determinazione e vola via.

In seguito, Moon si chiede cosa intendesse Iridio nell'affermare che le spaccature in cielo siano delle uscite. Decide di consultare il Pokédex Rotom, ma la sola risposta che riceve è "Necrozma".

Più tardi, a Konikoni, Moon lotta contro un Lurantis dominante al fine di allenarsi e diventare più forte per affrontare le creature misteriose. Dopo averlo sconfitto, Sun e gli altri si dirigono al ristorante di Ibis per parlare con la moglie del Professor Kukui, la Professoressa Magnolia, tramite videochiamata. Parlando dei vari avvistamenti delle fessure nel cielo per tutta Alola, speculano che Nebulino possa esserne la causa. Kukui dice a Magnolia di portare Lylia con lei sull'isola di Ula Ula, che è la successiva destinazione di Sun e Moon.

Quella notte, Moon dorme sullo yacht di Kukui mentre salpa per Ula Ula. Durante il tragitto, Magnolia e Lylia riescono ad incontrarsi con gli altri ma un Bruxish selvatico li attacca con i suoi poteri psichici. Sebbene Sun riesca a sconfiggerlo, si separa insieme a Lylia dal resto del gruppo. Più tardi, Moon, Kukui e Magnolia vengono portati in salvo dalla Fondazione Æther e portati all'Æther Paradise per riprendersi. Qui incontrano Vicio e Ciceria, che spiegano a tutti quello che è successo e si offrono di far fare loro una visita guidata dell'Æther Paradise.

Dopo essere usciti, Moon, Kukui e Magnolia portano lo yacht sull'isola di Ula Ula. Kukui, percependo uno strano cambiamento nell'atmosfera, teme che sia in corso una grande lotta dal momento che il gruppo dei Capitani era arrivato a Poh per incontrarsi col Team Skull. Non avendo in quel momenti posti dove attraccare, Moon dice a Kukui di avvicinarsi il più possibile all'isola per potersi far portare da Rowlet a Poh.

Arrivata a Poh, Moon trova il posto sotto assedio da altre creature misteriose, ora chiamate Ultracreature. Iridio rivela che queste sono state evocate da Guzman e che gli sono state date dalla presidente della Fondazione Æther, Samina, che mira segretamente a creare un paradiso composto solamente da lei e le Ultracreature. Guzman nega di star venendo usato, quando un Nihilego lo afferra e lo trascina verso un Ultravarco. Moon tenta di salvarlo ma viene fermata dallo Xurkitree della Giungla Ombrosa; Sun riesce a liberare la ragazza e la sua squadra, ma finisce scaraventato lontano dall'Ultracreatura, atterrando su un'automobile.

In seguito, le creature riescono ad abbattere la barriere di Poh, potendo così andare a provocare scompiglio in tutta l'isola. Mentre Moon sceglie di rimanere con Sun per curargli le ferite, i Capitani si precipitano in diversi luoghi per far evacuare i civili. Sun, ripresosi, rivela di essersi preso l'impegno di trovare Cellule e Nuclei di Zygarde sparsi per tutta Alola; quando Moon osserva che Sun aveva reagito in modo strano dopo aver sentito parlare della Fondazione Æther da Iridio, gli chiede se per caso ha qualcosa a che fare con l'organizzazione. Sun rivela che la vera ragione per cui necessita di mettere soldi da parte è per finire di pagare proprio la Fondazione Æther, che si era presa un'isola appartenente al suo bisnonno. Prima di poter spiegare altro, i due vengono avvicinati da Alberta e Bellocchio della Polizia Internazionale.

Alberta chiede a Moon e Sun cosa sanno sulle Ultracreature, ma Sun si dimostra diffidente nei confronti della Polizia Internazionale, in quanto ritiene il loro desiderio di proteggere i Pokémon usati nei crimini troppo simile agli scopi della Fondazione Æther. Quando la donna offre al ragazzo una paga per la sua collaborazione, questi accetta di aiutarla e riceve sei milioni di yen. Moon allora racconta ad Alberta di ognuna delle Ultracreature apparse ad Alola di recente, mentre l'agente le rivela il nome di ognuna di esse, oltre al nome in codice. Il gruppo viene poi attaccato da Blacephalon, una nuova creatura emersa da uno degli Ultravarchi. Insieme, Sun e Alberta si scontrano con Blacephalon e lo stordiscono quanto basta da permettere alla donna di tentarne la cattura.

Blacephalon esce immediatamente dalla Poké Ball, rivelando così che le normali Ball non funzionano bene sulle Ultracreature, a differenza dei Pokémon normali. Blacephalon si vendica utilizzando Sbalorditesta, costringendo Alberta a togliere tutti quanti dal raggio d'azione della mossa. Moon e gli altri vengono salvati da Tapu Bulu, che fa uso di una grande raffica di vento per spazzare via l'Ultracreatura. Dopodiché, Kukui e Magnolia arrivano con la Bacca Miraggio destinata a Tapu Bulu; Sun è inizialmente riluttante nel dar via la Bacca, in quanto percepisce che il Pokémon protettore non abbia ragioni di aiutare gli umani, ovvero i primi responsabili della comparsa delle Ultracreature ad Alola. Moon è in disaccordo con queste affermazioni e replica che, se gli umani sono davvero la causa del pericolo, allora devono essere loro a sistemare la situazione. Moon e Sun, infine, danno la Bacca Miraggio a Tapu Bulu, che l'accetta prontamente.

Più tardi, Moon, Sun e Alberta partono per Poni, verso cui si stanno recando anche Xurkitree e Blacephalon. Dato che Poni non ha un Kahuna, non parrebbe esserci nessuno forte abbastanza da proteggere l'isola dalla minaccia. Sun, più intenzionato a portare la Bacca Miraggio a Tapu Fini, decide di proseguire da solo e cercare qualcuno che possa aiutarlo a trovare il Pokémon protettore. Sbarcate a Poni, Moon e Alberta arrivano al Villaggio del Mare, che è stato evacuato a causa dell'attacco delle Ultracreature. Preoccupata dalla possibile presenza di feriti, Alberta chiede a Moon di curare qualsiasi cittadino in difficoltà. Mentre camminano attraverso la Piana di Poni, Moon chiede ad Alberta come fa a sapere i nomi delle Ultracreature, quindi la donna le rivela di essere un'Errante, ovvero un umano che ha oltrepassato un Ultravarco.

Il nuovo set di vestiti di Moon

In seguito, Moon e Alberta si recano al Canyon di Poni, dove vedono Vicio in lotta contro Plumeria. Alberta si confronta con Vicio circa il coinvolgimento della Fondazione Æther nell'apparizione delle Ultracreature ad Alola e, preoccupato che i suoi piani possano venire rovinati, l'uomo fa lottare i suoi Dipendenti contro le due, nella speranza che il diversivo gli dia la possibilità di fuggire. Una volta riuscito a scappare, Moon, Alberta e Plumeria seguono Vicio verso l'entrata dell'Altare di Poni; qui Vicio, consapevole di essere inseguito, li attacca insieme ad altri Dipendenti. Poco dopo, Moon viene afferrata da Tapu Koko, che la porta sull'Altare insieme a Sun e al resto dei Pokémon protettori. Tapu Bulu dà a Moon il Flauto Lunare e la spinge a suonarlo insieme al Flauto Solare dato a Sun. Nonostante le difficoltà iniziali del ragazzo, i due riescono infine a suonare la melodia, causando una reazione dell'Altare.

L'Altare rilascia una luce abbagliante che provoca l'evoluzione di Nebulino e dell'altro Cosmoem in Lunala e Solgaleo, rispettivamente. Dopo che Alberta dà una spiegazione sui Pokémon leggendari, riceve una chiamata da Bellocchio in cui l'agente le riporta che un gran numero di Ultracreature sono emerse a Poh e che si stanno dirigendo verso l'isola di Poni. Mentre Moon, Alberta, Iridio e Hapi lottano contro le creature, Sun si confronta con Vicio, esigendo che riconsegni l'isola che la Fondazione Æther aveva sottratto al suo bisnonno cinque anni prima. Utilizzando il suo salvadanaio-Spoink, Sun dà a Vicio tutti i soldi che si è messo da parte, promettendo che una volta finiti gli altri due lavori avrà tutto il denaro che gli serve. Vicio rivela però a Sun che quell'isola è già stata convertita nell'Æther Paradise e che i soldi offerti dall'Allenatore non si avvicinano neanche lontanamente a quelli necessari per farla tornare com'era prima. Dopodiché, un enorme Ultravarco compare davanti a tutti, con una grande mano che ne emerge, la quale afferra Solgaleo e prende il controllo del suo corpo. Il Solgaleo impossessato cattura Sun con la sua coda e salta nell'Ultravarco seguito da Moon e Nebulino.

Ad un certo punto, Moon e Sun si separano da Lunala e Solgaleo e finiscono intrappolati nell'Ultrabisso per sei mesi. Non trovandosi ad Alola, i Nihilego del posto li lasciano in pace. Dopo aver indossato un nuovo set di vestiti, i due inseguono Lunala quando lo vedono volare sopra di loro. Seguono il suo tragitto e scoprono che stava venendo cavalcato da Darus e Zoy dell'Ultrapattuglia. Darus rivela a Zoy che ha avuto un incontro con la Fondazione Æther per creare Poké Ball capaci di catturare le Ultracreature. Origliando ciò, Sun esige sapere quale sia la connessione dei due con la Fondazione confrontandosi con loro. Darus e Zoy spiegano e Moon chiede loro se possono riportare il ragazzo ad Alola. Darus rifiuta, ma Lunala torna dai due Allenatori non lasciando all'uomo altra scelta se non seguirli. Mentre attraversano l'Ultramondo, Zoy insegna a Sun come si affronta un Ultraviaggio dimensionale, raccontando a lui e a Moon de vari mondi da cui provengono le Ultracreature. Dopo aver attraversato un Ultravarco, arrivano nel mondo natale dell'Ultrapattuglia, l'Ultramegalopoli.

Poco dopo essere atterrati, l'Ultracreatura Stakataka appare per scontrarsi con l'indebolito Necrozma. Zoy porta Moon e Sun alla Torre Megalopoli, dove incontrano Mirin, altro membro dell'Ultrapattuglia. La donna attira Stakataka verso la torre intenzionata a testare i legami tra persone e Pokémon, al fine di trovare un modo per riportare la luce nell'Ultramegalopoli. Camuffandosi da edificio, Stakataka si nasconde alla vista e cattura con facilità Sun. Moon e Lunala lottano per salvarlo, ma non riescono a usare la loro piena forza senza mettere a repentaglio l'incolumità del ragazzo. Notando i molteplici occhi dell'Ultracreatura, Sun dice a Moon di colpire la Teca Zygarde nella sua borsa con una freccia, facendone rilasciare diverse Cellule di Zygarde nell'area. Queste colpiscono Stakataka, accecandolo e impedendogli di schivare l'attacco di Lunala. La lotta altera Necrozma, che libera Solgaleo e salta sulla Torre Megalopoli per provare ad assorbire Lunala. Quest'ultimo tenta di difendersi, ma senza successo; quando Sun e Moon mandano i loro Pokémon ad aiutarlo, vengono fermati da Samina. Arrabbiato dalla presenza della donna, Sun la incolpa di essere la responsabile della sottrazione dell'isola del suo bisnonno. Offesa, Samina fa uscire un Nihilego e gli ordina di fondersi con lei.

In PASM30, Necrozma assorbe completamente Lunala per trasformarsi nella forma Ali dell'Aurora e lotta contro Samina e la sua squadra, che voleva catturarlo. Grazie ad una delle UC Ball fatte cadere dalla donna, Sun cattura Stakataka e attacca la presidentessa, la quale risponde mandando in campo tutte le altre Ultracreature in suo possesso. Su suggerimento di Mirin, Moon tenta di fermarla catturando Nihilego con una UC Ball, ma il rischio che Samina possa riportare gravissimi effetti collaterali da una separazione forzata le impedisce di scoccare la freccia. Quando Necrozma fugge verso la Torre Megalopoli, Samina e le Ultracreature lo inseguono, con Moon, Sun e l'Ultrapattuglia che fanno lo stesso. In cima, le Cellule e i Nuclei escono dallo zaino di Sun e balzano in un varco per Alola creato da Necrozma. Moon lancia una UC Ball a Samina per separarla da Nihilego, ma viene accecata da un bagliore proprio nel momento del lancio, fallendo quindi nell'intento. Il varco risucchia tutti all'interno e li lascia cadere dai cieli sopra il Monte Lanakila. Dopo essere atterrata sana e salva in un campo nevoso, Moon, priva di sensi, viene trovata da Morel e portata altrove. Più tardi, la ragazza si ritrova chiusa in una gabbia all'Æther Paradise da Vicio e Plumeria, che indossa il precedente vestiario di Moon.

Vicio rivela di aver fatto ricerche sul passato di Moon per avere più informazioni su di lei. Inoltre, le mostra che Sun si era riunito con Lylia e che i due erano riusciti a separare Samina da Nihilego con successo, ma che erano stati costretti a proteggerla durante lo scontro con Necrozma.

Personaggio

L'amore di Moon per i Pokémon Veleno

Moon è una ragazza della regione di Sinnoh che non apprezza particolarmente l'aria tropicale di Alola. Non si lascia ingannare facilmente, come si può vedere quando si accorge delle menzogne delle Reclute del Team Skull ai danni di Sun. È una farmacista esperta che grazie alla sua occupazione possiede una grande conoscenza dei veleni, in quanto alcuni di questi vengono usati per fare medicine; ne risulta che i suoi Pokémon preferiti siano quelli di Veleno, che trova anche carini. Possiede inoltre abilità di arciera.

Provenendo da una famiglia di studiosi, Moon preferisce usare l'intelligenza per cercare di trovare le migliori strategie durante la lotta, infastidendosi quando concetti da lei considerati non scientifici come la fortuna interferiscono con le sorti dell'incontro. Per le sue abilità e caratteristiche, riceve il titolo di Mixer.

Pokémon

Questa è la lista dei Pokémon conosciuti di Moon nel manga:

In mano

Grubbin → Charjabug 

Charjabug è il primo Pokémon conosciuto di Moon. Viene catturato quand'è ancora un Grubbin subito dopo che la ragazza decide di prendere il posto di Lylia nel torneo del festival di Lili. Viene usato per la prima volta per creare una fascia di seta per Sun dopo che questi si era fratturato un braccio durante il torneo. In PASM19 si scopre che si è evoluto in Charjabug. È al livello 30 e ha una natura Ingenua.

Non si conosce alcuna mossa di Charjabug, mentre la sua abilità da Grubbin era Aiutinsetto.

Mareanie 

Mareanie è il secondo Pokémon conosciuto di Moon. Viene usato per la prima volta durante il torneo di Lili contro il Porygon di Iridio, perdendo la lotta. È al livello 35 e ha una natura Allegra.

L'unica mossa conosciuta di Mareanie è Velenpuntura, mentre la sua abilità è Spietatezza.

Grimer → Muk 

Muk di Alola è il terzo Pokémon conosciuto di Moon. Viene usato per la prima volta come Grimer durante il torneo di Lili contro il Porygon di Iridio, perdendo la lotta. Si evolve in Muk mentre Moon si trova nell'Ultramondo. Ha una natura Fiacca.

L'unica mossa conosciuta di Muk è Velenogas, mentre la sua abilità è Velentocco.

Rotom
Articolo principale: Pokédex Rotom

Rotom è il quarto Pokémon conosciuto di Moon. Compare per la prima volta sul Lungomare di Hau'oli insieme all'Allenatrice, incaricata di consegnarlo al Professor Kukui. Essendo debole, Rotom non poteva essere consegnato al professore elettronicamente, quindi Moon si è presa l'incarico di portarglielo e al contempo di usare le sue doti di farmacista per tenerlo in salute lungo il tragitto. Viene più tardi fuso con un Pokédex per diventare il Pokédex Rotom e viene affidato a Moon.

Rowlet → Dartrix 
Articolo principale: Dartrix di Moon

Dartrix è il quinto Pokémon conosciuto di Moon. Quando la ragazza lo incontra per la prima volta da Rowlet, il Pokémon è intrappolato in uno dei palloni d'acqua creati dal Popplio del Professor Kukui e prende il raffreddore. Dopo essere stato curato da Moon, comincia a mostrare interesse per la ragazza ed inizia a seguirla in giro. Dopo aver lasciato l'isola di Mele Mele, Kukui nota che Rowlet vuole unirsi alla squadra di Moon e questa accetta. Si evolve in Dartrix durante la permanenza della ragazza nell'Ultramondo. Ha una natura Placida.

Fatto amico

Cosmog → Cosmoem → Lunala
Articolo principale: Nebulino

Questo Lunala era in origine Nebulino, un Cosmog di cui Lylia si prese cura dopo averlo salvato dalla Fondazione Æther. Dopo averlo fatto evolvere in Cosmoem, Nebulino si evolve in Lunala grazie al potere del Flauto Lunare insieme ad un altro Cosmoem, il quale diventa Solgaleo grazie al Flauto Solare. Quando Sun e Solgaleo vengono rapiti da una mano emersa da un Ultravarco, Moon e Lunala si lanciano in loro soccorso.

Riconoscimenti

Competizioni

Artwork

Curiosità

  • Stando a Satoshi Yamamoto, Moon è ispirata a Park Nam-joo, l'arciera interpretata da Bae Doona nel film The Host.[1]
  • Moon non chiama mai Sun col suo vero nome, ma preferisce chiamarlo "Mr. Courier".
  • L'arco di Moon è basato sulle ali di Decidueye.
  • Moon è alta 145 cm e pesa 38 kg.

Nomi

Riferimenti