Verso

da Pokémon Central Wiki, l'enciclopedia Pokémon in italiano.
Il verso di Ivysaur sul Pokédex di Unima

I Pokémon emettono dei "versi". Nel cartone il verso consiste nella riproduzione del nome del Pokémon stesso mentre nei giochi il verso riproduce il nome in maniera "nascosta", cioè sembra che il Pokémon dica il suo nome mentre in realtà sono solo dei semplici suoni.

Nei videogiochi

Prima generazione

I versi dei Pokémon, nella prima generazione, sono molto simili fra di loro, per colpa della scarsa memoria contenuta nelle vecchie cartucce. Oltre ai versi simili, ci sono anche tre coppie di versi completamente uguali:

Seconda generazione

I versi di questa generazione sono molto simili di rumore a quelli della prima, però i versi simili, rispetto alla prima generazione, sono molti di meno.

Terza generazione

I versi sono stati completamente "rinnovati": ce ne sono pochi che si assomigliano fra di loro e hanno un suono diverso, che il Game Boy Advance, al contrario di quelli vecchi, riesce a supportare. È stata introdotta una novità: al contrario della seconda e della prima generazione, i Pokémon, quando durante la lotta sono esausti, ripetono il loro verso però con una tonalità più bassa e con un andamento più lento.

Quarta generazione

Nella quarta generazione sono stati riutilizzati i versi della terza generazione per i Pokémon vecchi mentre fra quelli nuovi c'è sempre qualche somiglianza e come per quelli vecchi hanno un volume abbastanza alto. Il volume dei versi è più alto rispetto a quello utilizzato nei giochi della terza generazione.

Quinta generazione

I versi dei Pokémon della quinta generazione sono del livello identico a quelli della quarta, visto che entrambe le generazioni sono formate da giochi per il Nintendo DS. Però, forse per via del numero eccessivo dei nuovi Pokémon, molti versi si assomigliano, come quelli delle scimmie elementali e delle loro rispettive evoluzioni.

Sesta generazione

Nella sesta generazione, la maggior parte dei versi dei Pokémon delle generazioni passate sono stati rinnovati mediante l'uso della tecnologia del Nintendo 3DS. I versi di Pokémon quali Raichu, Corphish e Staraptor sono stati completamente cambiati; quello di Pikachu è stato rimpiazzato dalla voce presente nell'anime, "doppiata" da Ikue Ohtani (proprio come il Pikachu di Rosso su Giallo e Pokémon Stadium 2).

Nell'anime

I Pokémon, nel cartone, usano il loro nome per comunicare fra di loro e anche con gli umani.

Tuttavia, anche nella versione italiana dell'anime (come per quella inglese), alcuni di essi riproducono il loro nome giapponese, come Charizard (Lizardon), Onix (Lwark) o Wooper (Upah). Stranamente, Krabby e Kingler riproducono un suono assomigliante alla parola Cookie (biscotto).

Alcuni Pokémon, inoltre, riproducono versi che non hanno a che fare minimamente con il loro nome, come Victreebel, Porygon, Staryu e Starmie. Per esempio, Victreebel emette un suono stridente mentre Staryu un suono simile a un eco maschile.

Il Pikachu di Ash

Pikachu usa le tre sillabe del suo nome combinate in modo diverso per riferirsi ai protagonisti delle serie (ad esempio, per riferirsi ad Ash dice Pikapi, per Misty Pikachupi, per Brock PikaChu, per Lucinda Pikaka, per Togepi Pipipi, per il Team Rocket Pipikachu e per Bulbasaur Pikakapika). Studiando le varie puntate, si è scoperto che Pikachu dice Pika, Pikachu per presentarsi.

Curiosità

  • Shaymin nel videogioco è il primo Pokémon con due versi diversi (uno per la forma Terra e uno per la forma Cielo).
  • Anche se il verso di molti Pokémon di prima generazione possono sembrare uguali, sono semplicemente simili, in quanto hanno delle differenze di tono.
  • Nonostante nella prima generazione i Pokémon siano 151, solo 37 grida sono completamente diverse dalle altre. Nella seconda generazione sono stati introdotti 30 nuovi versi. Nella quinta generazione le tre scimmie elementali hanno lo stesso verso ma riprodotto in maniera diversa, questo vale anche per le loro rispettive evoluzioni.
  • In Pokémon Giallo, il verso di Pikachu non è per niente digitalizzato, ma riproduce il suo verso nell'anime ("Pika" o "Pikachu"). La voce è di Ikue Ohtani.
  • Col passare delle generazioni, i versi dei Pokémon si fanno sempre più moderni e raffinati. Solitamente, si assomigliano i versi dei Pokémon che fanno parte della stessa gamma evolutiva.
  • Nella prima generazione, un Pokémon con pochi PS mandato in campo riproduce il suo verso in maniera deformata. Questo deriva dal fatto che il gioco deve riprodurre l'allarme dei pochi PS e il verso del Pokémon contemporaneamente. Questo errore è stato corretto nella seconda generazione.
    • Questo errore si verifica sia quando il Pokémon viene mandato in campo che quando si consultano le sue informazioni.
    • Nella terza generazione, i produttori si sono ispirati a questo piccolo errore quando hanno fatto si che i Pokémon con pochi PS alterino il proprio verso col tono più grave e più lento.
  • Nella terza generazione, i versi vengono riprodotti al .9x della velocità in più rispetto ai campioni originali.