Differenze tra i videogiochi e la serie animata

da Pokémon Central Wiki, l'enciclopedia Pokémon in italiano.
Jump to navigation Jump to search

L'anime Pokémon spesso differisce dai videogiochi Pokémon. Mentre questi ultimi tendono ad indicare le direzioni e gli eventi principali alla serie animata, facendo corrispondere le informazioni basiche, ci sono diverse differenze notevoli o contraddizioni tra i due media.

Differenze più evidenti

Le Gare sono diverse nella serie animata e nei giochi
  • Nonostante non vengano catturati da un Allenatore, il Pokédex può mostrare i dati di qualsiasi Pokémon.
  • Nella serie animata, compaiono dei Pokémon con colori differenti dalle loro forme normali o cromatiche, anche se compaiono Pokémon con la colorazione cromatica ufficiale.
  • Le Uova hanno un aspetto differente a seconda della specie Pokémon al loro interno.
  • Nella serie animata, le lotte Pokémon sono in tempo reale e non a turni. Ciò significa che gli Allenatori Pokémon non sono costretti ad aspettare che l'altro Pokémon faccia una mossa. Tuttavia, la maggior parte degli Allenatore solitamente aspetta che l'avversario finisca di dare ordini.
  • Nella serie animata, agli Allenatori non è permesso usare medicine o Bacche durante i match.
  • Nella serie animata, i Pokémon possono conoscere più di quattro mosse e non devono dimenticarne una vecchia per apprenderne una nuova (anche se di solito le mosse che un Pokémon usa quando viene introdotto finiscono generalmente in disuso quando ne impara una più potente con il prosieguo della serie). Le ultime serie, tuttavia, presentano Pokémon con un limite di quattro mosse.
  • I PP non sembrano esistere nella serie animata.
  • Le Mosse Uovo, che un Pokémon conosce appena nato nei giochi, possono essere apprese naturalmente mentre un Pokémon cresce (un esempio è il Pikachu di Ash che impara Locomovolt 424 episodi dopo il suo debutto).
  • Nella serie animata, possono esserci più delle solite otto Palestre in ogni regione. Tuttavia, Ash affronta solo quelle dei giochi, mentre le altre vengono sfidate dai rivali.
  • Nella serie animata, tutti gli Allenatore che ottengono almeno otto Medaglie partecipano ad una Conferenza della Lega Pokémon. Nei giochi, gli Allenatori che ottengono le otto Medaglie specifiche della regione sono qualificati a sfidare i Superquattro ed il Campione.
    • Nella serie animata, gli Allenatori possono anche sfidare direttamente il Campione in carica, ma senza applicare la difesa del titolo, come visto in diversi incontri di Camilla.
  • Nella serie animata, si vedono diverse specie di Pokémon leggendari e misteriosi. Nei giochi se ne può trovare solo uno per copia. Ciò suggerisce anche che questi Pokémon possono riprodursi nella serie animata, al contrario dei giochi.
    • Tuttavia, il canone dei giochi sembra implicare che ne esistano diversi, ma il giocatore può incontrarne solo uno.
  • Nelle lotte della serie animata, le mosse possono essere combinate per crearne una completamente nuova.
  • Nella serie animata, i personaggi cambiano i propri abiti quando vanno a nuotare. Tuttavia, quando un giocatore fa sub nei giochi indosserà comunque il su solito outfit. In Pokémon Rubino Omega e Zaffiro Alpha, il giocatore indossa una muta da sub.
  • Nella serie animata, i round di una Gara Pokémon funzionano in maniera differente. Nel primo, chiamato Saggio di Recitazione, i Coordinatori mettono in mostra un arrangiamento di mosse ed abilità per mettere in luce i propri Pokémon, mentre nei giochi il giocatore presente semplicemente il suo Pokémon così che possa essere valutata la sua condizione. Anche il secondo round è diverso. Nella serie animata, i partecipanti si affrontano l'uno contro l'altro in un Gara di lotta, mentre nei giochi tutti i partecipanti sfruttano i turni per mostrare una mossa alla volta
  • Nella serie animata, l'Allenatore può ordinare ai propri Pokémon di evitare gli attacchi, ignorando la precisione di quelle mosse nei giochi, anche se, a partire dalla sesta generazione, i Pokémon con una grande amicizia possono alle volte evitare le mosse che normalmente colpirebbero. Inoltre, le mosse che nei giochi normalmente non possono fallire, come Comete, Ondashock ed Aeroassalto, possono mancare.
  • Le MN vengono mostrate come mosse normali nella serie animata, non vengono usate come "strumenti" per certe situazioni come nei giochi.
  • Le MT sembrano non esistere. Tuttavia, le mosse esclusive MT devono essere insegnate ad un Pokémon dopo un certo periodo di tempo.
  • I luoghi non sono gli stessi tra serie animata e videogiochi. Diversi luoghi sono stati aggiunti alle regioni per portare avanti la trama. Oltre a quelle della serie principale, esistono due regioni esclusive della serie animata: l'Arcipelago Orange e le Isole Cristalline.
    • Anche alcune città ed altri luoghi differiscono tra i due media. Nella serie animata, le Isole Vorticose sono abitate, mentre nei giochi presentano giusto un paio di grotte. Inoltre, Albanova viene mostrata essere una città costiera nella serie animata, mentre nei giochi è circondata dai boschi da ogni lato. In più, le Isole Spumarine sono raffigurate come un resort marittimo con un clima mite, mentre nei giochi sono delle caverne di ghiaccio.
Dustox non può imparare Paralizzante nei giochi
  • Occasionalmente, la serie animata mostra Pokémon che usano mosse che non possono apprendere nei giochi.
    • Tuttavia, alcuni di questi casi possono essere attribuiti ad un errore di traduzione o di interpretazione errata.
  • I concetti di fisico e speciale sono stati menzionati raramente nella serie animata.
  • I Pokémon possono usare alle volte una tecnica che normalmente non avrebbe alcun effetto sull'avversario nei giochi, come quando Pikachu riesce a colpire dei Pokémon Terra con i suoi attacchi Elettro, cosa impossibile nei giochi.
  • Come le persone, i Pokémon possono stancarsi nel continuare a lottare ed anche svenire. Tuttavia, nei giochi, un Pokémon che finisce i PP di ogni mossa può andare K.O. per il contraccolpo di Scontro.
  • Le Palestra ufficiali mettono dei limiti a quanti Pokémon un Allenatore può usare nella lotta, mentre nei giochi lo fanno solo le strutture come la Torre Lotta.
  • Tutti le lotte ufficiali tra Allenatori Pokémon nella serie animata hanno un arbitro, che pone delle regole ed arbitra l'incontro, dichiarando quando un Pokémon non è più in grado di continuare, eliminandolo dal match. Nei giochi, tuttavia, a parte le lotte nelle strutture, qualsiasi Pokémon che è andato K.O. può essere revitalizzato ed usato nuovamente finché l'Allenatore ha ancora almeno un Pokémon.
  • I Pokémon hanno i ldiritto di decidere se vogliono evolversi nella serie animata e possono scegliere di non farlo. Tuttavia, nei giochi, i Pokémon si evolvono solo quando/se il giocatore lo vuole e sono stati raggiunti tutti i requisiti. Esempi importanti sono il Pikachu ed il Bulbasaur di Ash, Meowth del Team Rocket ed il Piplup di Lucinda.
  • Nella serie animata, i Pokémon possono subire occasionalmente dei cambiamenti di personalità quando si evolvono. Nei giochi, la loro personalità rimane la stessa.
  • Nella serie animata, alcuni Pokémon che sono stati appena catturati o si sono appena evoluti disobbediscono al loro Allenatore finché questi non riesce a trovare un modo per entrare in loro sintonia, con il primo esempio del Charizard di Ash. Nei giochi, solo i Pokémon scambiati disobbediscono al loro Allenatore finché non ottiene le giuste Medaglie.
  • Nella serie animata è possibile renderle innocue delle messo con un metodo non ortodosso che non è possibile nei giochi, usato spesso per contrastare gli svantaggi di tipo. Esempio: durante la lotta tra il Pikachu di Ash ed il Pelipper di Alice, Pelipper usa Alacciaio per attirare l'elettricità dell'avversario e spedirla al terreno per renderla inutile.
  • In alcune occasioni, ci sono stati casi di meccaniche di mosse o di stato che sono state ignorate o alterate nella serie animata che contraddicono i giochi. Un esempio è Locomovolt, che causa contraccolpo quando bloccato da Protezione invece che un danno calcolato in base a quello inflitto. Oppure, Fielepunte che avvelena i Pokémon di Ash quando toccano il terreno e non quando vengono scambiati. Ciò colpisce anche Staraptor e Gliscor, che normalmente dovrebbero esserne immuni nei giochi in quanto tipi Volante.
    • Alle volte, la serie animata contraddice le sue stesse regole. Per esempio, quando Ash chiede alla sua Aipom di evitare e contrastare con Centripugno non viene spiegato che il Pokémon deve concentrarsi per un momento senza essere disturbato prima di poter usare l'attacco.
  • Nella serie animata, l'Ultragglomerato è una dimensione alternativa di Alola e non parte dell'Ultramondo.
  • Il verso dei Pokémon nei giochi della serie principale differisce in modo significativo da quello della serie animata. Un'eccezione è Pikachu Giallo e nei giochi post quinta generazione, oltre che Eevee in Pokémon: Let's Go, Pikachu! e Let's Go, Eevee! e nei giochi di settima generazione. Entrambi dicono il loro nome quando si interagisce con loro o chiamati in campo. I due Pokémon hanno anche delle linee di dialogo uniche per le loro forme Gigamax.
  • Nei giochi, i metodi evolutici che prevedono l'aumento di livello avvengono solitamente dopo una lotta, mentre nella serie animata possono avvenire anche durante o in situazioni serie. Un esempio è quando la Chikorita di Ash si evolve in Bayleef per proteggerlo dal Team Rocket.
  • Anche gli effetti delle mosse differiscono. Per esempio, Fuocofatuo agisce più come Braciere e fa danno diretto, mentre nel gioco infligge solo scottatura. Confusione e Psichico arrecano danno diretto nei giochi, ma nella serie animata hanno un effetto psicocinetico, muovendo l'obiettivo a seconda del desiderio dell'utilizzatore. Ipnosi fa addormentare un Pokémon nel giochi ma, nella serie animata, può essere usato sia per addormentare ma anche per far entrare l'avversario in uno stato ipnotico come la vera ipnosi - mettere l'obiettivo in trance o in uno stato suggestionabile.
  • In rare occasioni, viene mostrato che i Pokémon possono morire nella serie animata, diversamente dai giochi, dove finiscono K.O. per un indefinito numero di volte.

Vedi anche