Darkrai (Esploratori del Tempo, dell'Oscurità e del Cielo)

da Pokémon Central Wiki, l'enciclopedia Pokémon in italiano.
Darkrai
Darkrai, ダークライ
491Darkrai PMD Esploratori.png
Darkrai
Darkrai
Questo Pokémon è completamente evoluto.

Darkrai è un personaggio di Pokémon Mystery Dungeon: Esploratori del Tempo, Esploratori dell'Oscurità ed Esploratori del Cielo.

Anche se Drakrai è una specie asessuata, nei giochi ci si riferisce a lui come ad un maschio.

Nei giochi

201PEMS7.pngAttenzione: spoiler! Questa sezione può contenere rivelazioni sulla trama.201PEMS7.png

Darkrai appare per la prima volta camuffato da Cresselia nei sogni del giocatore. Qui afferma che è il giocatore stesso a causare la distorsione dello spazio che porterà il mondo ad essere avvolto dall'oscurità e da incubi infiniti. Afferma anche che questa distorsione è causata dal fatto che il giocatore proviene dal futuro e perciò non appartiene a questo tempo.

Quando Azurill rimane intrappolato in un incubo e il giocatore vi entra con l'aiuto di Drowzee per salvarlo, incontra nuovamente Drakrai camuffato da Cresselia che gli ripete ciò che gli ha detto in sogno e tenta di eliminarlo. Si scopre che anche il partner del giocatore ha ricevuto la visita di Darkrai in sogno e che gli è stato detto che il suo essere stato nel futuro sta provocando la distorsione dello spazio. Appena prima di colpire il giocatore, Darkrai viene fermato da Drowzee, perciò scappa.

Il giocatore e il partner decidono a questo punto di cercare Palkia per chiedergli una spiegazione, ma prima di poterlo fare vengono attaccati dal Pokémon leggendario stesso, che li accusa di star distorcendo lo spazio e li porta nel suo dominio, la Valle Dimensionale. Qui i due sconfiggono il Pokémon Spazio; tuttavia dopo lo scontro Palkia viene intrappolato in un incubo. Poi Drakrai, sempre camuffato da Cresselia, porta i due all'interno dell'incubo di Palkia, dove cerca di sfruttare il potere del Pokémon leggendario per eliminarli. Qui si scopre anche che proprio Darkrai ha convinto Palkia che il giocatore e il partner sono i responsabili della distorsione. Palkia sembra però esitare, perché i due Pokémon gli sembrano innocui e differenti da come Darkrai stesso glieli aveva descritti in sogno. Quando Darkrai sta per attaccare nuovamente i due, Cresselia arriva nell'incubo e lo ferma, rivelando inoltre la vera identità di Darkrai e facendo uscire tutti dall'incubo. Allora Darkrai rivela che è lui la vera causa della distorsione dello spazio, poi sfida il giocatore ad affrontarlo in fondo al Cratere Oscuro e fugge.

Cresselia rivela poi a Palkia, al giocatore e al partner la verità su Darkrai: spiega che lo sta inseguendo da molto tempo e che il suo piano è di trasformare il mondo in un posto oscuro per poterlo dominare. Rivela che è stato Darkrai a tentare di distruggere la Torre del Tempo per creare il futuro oscuro visitato dal giocatore. Afferma anche che il giocatore e il partner causano effettivamente una distorsione, ma che questa è troppo piccola per influenzare significativamente il mondo. Infine afferma che Darkrai ha cercato di eliminare il team del giocatore perché questo lo ha già fermato una volta. Aggiunge anche che la sfida di Darkrai potrebbe essere una trappola data la sua natura codarda, e perciò si offre di accompagnarli.

In fondo al Cratere Oscuro, il giocatore, il partner e Cresselia incontrano Darkrai, che rivela di aver causato la perdita di memoria e la trasformazione in Pokémon del giocatore avendo attaccato lui e Grovyle nel flusso temporale; poi offre al giocatore e al partner la possibilità di unirsi a lui e di dominare il mondo. Il partner del giocatore la accetta affermando di aver perso ogni speranza di poter sconfiggere Darkrai, ma quando il giocatore si rende conto dello strano comportamento del suo amico, attacca Darkrai, scoprendo che si trovava in un incubo. Il Pokémon Neropesto allora chiama alcuni suoi aiutanti e con il loro aiuto attacca il team.

Dopo la sconfitta, Darkrai tenta di scappare attraverso un tunnel dimensionale che lo condurrà in un luogo a in un tempo sconosciuti perfino a lui, ma in cui potrà portare a termine il suo piano malvagio. Tuttavia, Palkia, che arriva appena dopo la sua sconfitta, glielo impedisce perché vuole evitare che distorca nuovamente lo spazio, distruggendo il tunnel dimensionale con lui all'interno. Come è successo al giocatore, anche Darkrai sopravvive all'attacco ma perde la memoria, e perciò si ritrova nello stesso tempo ma senza ricordare il suo desiderio di conquista del mondo. Può essere poi incontrato in alcuni dungeon e può perfino essere reclutato.

Personalità e caratteristiche

Darkrai è un Pokémon profondamente malvagio e molto pericoloso. Il suo scopo è di dominare il mondo, e per raggiungerlo non si fa scrupoli a trasformarlo nel mondo oscuro visto nel futuro. Inoltre preferisce gli inganni e i sotterfugi al confronto diretto, diventando ancora più pericoloso grazie anche alla sua capacità di indurre incubi e di camuffarsi da altri Pokémon in questi, come quando inganna Palkia per fargli eliminare il giocatore e il partner per lui. Si vede anche che è molto abile e preciso nella preparazione dei suoi piani, come visto durante la lotta finale in cui si preprara anche per l'eventualità di una sconfitta con un piano di fuga. Si può anche definire codardo, dato che scappa più volte per evitare un confronto diretto, come nell'incubo di Azurill quando arriva Drowzee o nell'incubo di Palkia quando arriva Cresselia, o anche quando si fa aiutare per combattere il giocatore nella Fossa Oscura.

Dopo che la sua memoria viene cancellata, la sua personalità cambia radicalmente. Non ha più il desiderio di conquistare il mondo, e in un certo senso gli viene data una seconda occasione.


Curiosità

  • A quanto pare, Darkrai è in grado di leggere i pensieri del giocatore, che infatti non parla quasi mai. Durante il gioco, egli sembra rispondere alle domande che il giocatore si pone nei suoi pensieri.

Mosse usate

Vedi anche

Per informazioni sulla specie di Pokémon, si veda la pagina Darkrai.

Personaggi di Esploratori del Tempo, dell'Oscurità e del Cielo