Luciano Raggiani

da Pokémon Central Wiki, l'enciclopedia Pokémon in italiano.
Jump to navigation Jump to search

Luciano Raggiani è un personaggio del gioco Pokémon Ranger: Ombre su Almia.

È stato il secondo presidente della Altru SpA, figlio di Chimerio Raggiani e padre di Nereo Raggiani. Mentre i campi petroliferi stavano iniziando a scarseggiare lui iniziò a trapanare all'Altopiano Cromano, e trovò per caso il Cristallo dell'Ombra, che era custodito da Darkrai. Egli divenne allettato dall'oscurità, e cambiò il nome di suo figlio da Niveo a Nereo davanti al cristallo. Realizzò solo dopo che fu un errore, ma Nereo prese il controllo della Altru e lo scacciò prima che potesse fare qualcosa. L'ultimo suo desiderio fu di portare le Lacrime dei Principi vicino al Cristallo dell'Ombra, in modo da liberarlo dalle tenebre. Il suo diario viene trovato dal giocatore alle Rovine Altru. il diario è gravemente danneggiato e un po' di pagine dopo diventa completamente illeggibile. Viene poi portato alla Federazione Ranger, dove il Professor Frenesio e gli altri scienziati provano a ripristinarlo, dando al giocatore varie informazioni nel corso del gioco. Dopo la sconfitta di Nereo, il Professor Frenesio gli restituisce il diario.

Diario

Il diario di Luciano Raggiani viene trovato dal giocatore nella vecchia sede della Altru SpA, nell'Altopiano Cromano. Questo diario, inizialmente illeggibile, viene reso leggibile attraverso gli studi degli scienziati della Federazione Ranger. Qui Luciano descrive i segreti delle tre Gemme, racconta con dovizia di dettagli le antiche leggende della regione di Almia ed inoltre racconta il passato di Nereo.

"Giorno XX, mese X
La riserva di petrolio è scesa a meno della
metà rispetto a un anno fa.
Ho paura per il futuro di Almia.
Oggi, diverse pietre oscure sono state
estratte dal sito di trivellamento.
Non avevo mai visto niente del genere.
Brillano di una luce sinistra e oscura.
Ho sentito qualcosa nel mio cuore reagire
in risposta alla loro avvincente oscurità..."

Il prossimo passo è di circa sei mesi dopo.
"Giorno XX, mese X
Finalmente abbiamo scoperto un gigantesco
esemplare di frammento oscuro... Il Cristallo
dell'Ombra! È difeso da un Pokémon che
sembra fatto di tenebra.
Anche se possiamo già scorgere il Cristallo
dell'Ombra, il Pokémon ci tiene in scacco.
Non abbiamo altra scelta che arrangiarci
con i frammenti oscuri che abbiamo raccolto
finora: essi ci permetteranno di continuare
i nostri studi sulle fonti dell'energia
dei sogni.
Oggi era il 13° compleanno del mio
unico figlio, Niveo Raggiani.
Ma, immerso nello studio del
cristallo, mi è proprio passato di mente.
Mi sento male all'idea di essermi dimenticato
di mio figlio Niveo..."

Il prossimo passo è di un anno esatto dopo.
"Giorno XX, mese X
Oggi mio figlio festeggia il suo 14° compleanno.
Malgrado le proteste di sua madre, ho
deciso di cambiargli il nome da Niveo a Nereo.
Per il cambiamento di nome, abbiamo tenuto una
cerimonia presso il Cristallo dell'Ombra.
Ho offerto mio figlio, che guiderà la Altru
dopo di me, al Cristallo dell'Ombra.
In cambio esso ha infuso in mio figlio il
suo incomparabile potere.
Possano il Cristallo dell'Ombra e Nereo
portare la Altru alla gloria."
Questo passo dovrebbe risalire a circa due anni dopo il cambio di nome di Nereo.
"Solo ora mi rendo conto di che terribile
e spaventoso errore io abbia commesso.
Il Cristallo dell'Ombra, per migliaia di anni, ha
continuato ad assorbire energia negativa.
Ha assorbito i pensieri oscuri dal cuore
della gente e li ha immagazzinati come
energia.
Il mio unico figlio Nereo è rimasto
intrappolato nella sua infinita oscurità.
Mio figlio Nereo mi ha espulso dalla Altru SpA
per diventare il più giovane presidente!
Nereo Raggiani...
No! Niveo Raggiani!
Lo prometto, figlio mio!
Ti salverò!
In quel che resta dei miei giorni, farò
tutto quello che posso per liberarti!"

Nomi