Giochi Pokémon beta

da Pokémon Central Wiki, l'enciclopedia Pokémon in italiano.

La versione beta di una tipica parte di software è un nome comune per indicare il primo rilascio di un gioco visto dal pubblico. In una versione beta del software, la maggior parte delle funzioni sono quelle identiche alla versione finale, tuttavia sono presenti diversi bug non ancora affrontati.

Diversi aspetti delle fasi di sviluppo successive dei giochi Pokémon sono stati scoperti dai giocatori, sia tramite hacking della versione finale per trovare le caratteristiche disattivate, o attraverso le schermate iniziali e i mezzi di comunicazione rilasciati al pubblico.

Prima generazione

Rosso e Verde

Articolo principale: Pokémon Rosso e Verde beta

Pur essendo stato in sviluppo per sei anni dal rilascio, diversi aspetti rimossi di Pokémon Rosso e Verde sono stati scoperti tramite dei glitch. Missingno. è il più noto fra questi, in quanto è essenzialmente il Pokémon con "informazioni nulle" possibilmente utilizzato per testare i vari aspetti dei comandi di gioco.

Giallo

Articolo principale: Pokémon Giallo beta

Un'edizione speciale dei giochi di prima generazione basata sulla trama dell'anime, Pokémon Giallo ha percorso vari stadi durante il suo sviluppo. Alcune funzionalità che erano state pianificate, sono state successivamente rimosse come si può notare se si controlla il gioco tramite metodi di hacking.

Seconda generazione

Oro e Argento

Articolo principale: Pokémon Oro e Argento beta

La versione beta di Pokémon Oro e Argento è la più nota fra i giochi Pokémon beta ed è stata modificata diverse volte durante il suo sviluppo. Essenzialmente basata sui codici di Pokémon Giallo, diversi aspetti del gioco possono essere trovati tramite hacking mentre altri (come la felicità) lo hanno arricchito.

Cristallo

Articolo principale: Pokémon Cristallo beta

È probabilmente il gioco con più contenuti prima dell'introduzione della generazione avanzata, molti dei quali sono stati mantenuti nei giochi successivi (per esempio il giocatore di sesso femminile), e comprende elementi inediti che non fanno parte della versione finale, di cui pochi si possono trovare tramite hacking. Alcuni di loro sono stati menzionati ufficialmente.

Terza generazione

Rubino e Zaffiro

Articolo principale: Pokémon Rubino e Zaffiro beta

Dal movimento dei Pokémon dal Game Boy e dal Game Boy Color, con i quali la serie è iniziata nel 1990, all'uscita del Game Boy Advance gli sviluppatori hanno pensato giustamente di utilizzarlo creando dei giochi con caratteristiche simili ai precedenti, ma anche con nuove funzionalità.

Rosso Fuoco e Verde Foglia

Articolo principale: Pokémon Rosso Fuoco e Verde Foglia beta

Anche se basato sul nome e sulla storia dei giochi di prima generazione, la codificazione di Rosso Fuoco e Verde Foglia è basata su Rubino e Zaffiro. Come tali, appaiono gli elementi di questi due giochi e possono essere ottenuti tramite hacking.

Pokémon Smeraldo

Articolo principale: Pokémon Smeraldo beta

Come per la maggior parte delle versioni aggiornate dei primi due giochi di una generazione, Smeraldo contiene molto pochi elementi beta. Un'area chiamata "Area Speciale" era stata programmata nel gioco ma poi mai usata. In aggiunta, nella codifica è presente la musica di Rosso Fuoco e Verde Foglia.

Quarta generazione

Diamante e Perla

Articolo principale: Pokémon Diamante e Perla beta

Diamante e Perla contiene numerosi elementi rifatti, anche per i retro-sprite dei Pokémon la cui maggior parte sembra essere un adattamento a quelli originari dai giochi della terza generazione, cambiando la dimensione da 64x64 a 80x80. Inoltre, nella codifica dei giochi, è presente una versione finale di Arceus di tipo ???.

Platino

Articolo principale: Pokémon Platino beta

Platino presenta anche lui gli stessi elementi beta nella codifica dei giochi, probabilmente per mantenere la compatibilità tra i tre giochi senza il problema di cambiare i numeri d'indice. Tuttavia, contiene anche sprite inutilizzati che non sono presenti nella versione beta di Diamante e Perla.

HeartGold e SoulSilver

Articolo principale: Pokémon HeartGold e SoulSilver beta

Come per la maggior parte dei giochi appaiati, HeartGold e SoulSilver presentano diversi elementi cambiati tra l'annuncio e il rilascio. Per esempio, dopo essere sceso in commercio, lo sprite di Argento è stato modificato per farlo assomigliare di più all'artwork di Ken Sugimori, uno screenshot del Pozzo Slowpoke prima del rilascio non mostra il Generale Rocket Milas dove normalmente è presente (al suo posto, nella versione beta, è presente una recluta) e sono stati modificati leggermente il retro-sprite di Armonio e gli sprite frontali di Pichu e Pikachu.

Quinta generazione

Pokémon Nero e Bianco

Articolo principale: Pokémon Nero e Bianco beta

Come per i giochi precedenti, anche le versioni iniziali di Nero e Bianco contengono elementi beta. Numerose immagini mostrano sprite e aspetti di luoghi beta, di cui ben quattro revisioni di Austropoli prima del rilascio.

Pokémon Nero 2 e Bianco 2

Articolo principale: Pokémon Nero 2 e Bianco 2 beta

Come gli altri giochi, anche Nero 2 e Bianco 2 presentano caratteristiche modificate nella versione finale del gioco. A differenza delle generazioni passate che hanno una terza versione migliorata dei giochi introduttivi, la quinta ha i primi sequel diretti della storia della serie principale. Ci sono nuove città e percorsi non visti nei giochi precedenti.

Sesta generazione

Pokémon X e Y

Articolo principale: Pokémon X e Y beta

Vedi anche


Versioni beta dei giochi Pokémon
Prima generazione: Rosso e VerdeGiallo
Seconda generazione: Oro e ArgentoCristallo
Terza generazione: Rubino e ZaffiroRosso Fuoco e Verde FogliaSmeraldo
Quarta generazione: Diamante e PerlaPlatinoOro HeartGold e Argento SoulSilver
Quinta generazione: Nero e BiancoNero 2 e Bianco 2
Sesta generazione: X e Y
Non rilasciati: Pocket Monsters RPGPokémon Picross