LGA026

da Pokémon Central Wiki, l'enciclopedia Pokémon in italiano.
VS Moltres
Holy Moltres
PS026.png
VSファイヤー
VS. Fire
Info
Raccolto in
Capitolo #
26
Capitolo
Capitolo precedente
Capitolo successivo

VS Moltres è il ventiseiesimo capitolo della serie manga Pokémon: La Grande Avventura.

Trama

Alla Villa Pokémon dell'Isola Cannella, il Team Rocket studia attentamente l'edificio e la sua collezione di materiali di ricerca. Rio dichiara furiosamente la determinazione del team nello scovare il traditore Blaine.

Rosso, arrivando sull'isola, vede un incendio lungo la costa e inizia ad investigare, identificando la causa nello scontro tra il Team Rocket e una coppia di Pokémon composta da Arcanine e Rapidash. Sfortunatamente, il ragazzo viene catturato dalle Reclute e quasi attaccato dal Gengar di Rio, finché Blaine, l'Allenatore dei due Pokémon Fuoco, non si rivela. Dichiarandosi il vero bersaglio del Team Rocket, l'uomo ordina alle Reclute di lasciare in pace Rosso e, prontamente, Rio comanda Gengar di colpirlo con Ombra Notturna. Rosso allora interviene con Gyarados e attacca i Rocket, permettendo a se stesso e a Blaine di fuggire via in groppa a Rapidash.

Dopo essersi presentati, Blaine spiega a Rosso di essere un ex Scienziato del Team Rocket, prima che una palla di fuoco appaia e li insegua. Rosso interviene con Poliwrath, ma invano; la palla di fuoco si rivela poi essere il Moltres catturato dall'organizzazione criminale sull'Altopiano Blu. Nonostante gli sforzi di Rapidash e Gyarados, Moltres evita con facilità ogni attacco con la sua velocità, rispondendo instancabilmente con le sue violente fiammate. Blaine afferma che, senza un Pokémon Volante, affrontare Moltres è impossibile; quando Rosso fa cadere nella foga l'Ambra Antica ricevuta in precedenza, l'uomo la vede e gli dice di seguire velocemente il suo Rapidash verso il suo laboratorio segreto, mentre lui cerca di tenere a bada il Pokémon alato con Gyarados. Senza la minima idea di cosa fare, il confuso Rosso si vede costretto a fidarsi di Blaine.

Al laboratorio di Blaine situato nel vulcano dell'isola, Rosso non sa come comportarsi e il suo sospetto che Blaine stia provando ad intrappolarlo gli fa guadagnare un calcio da Rapidash. Il Pokémon dà poi a Rosso un rapporto sul riportare in vita i fossili; il ragazzo, ancora incerto, attiva allora la macchina rivitalizzante di Blaine e, con suo grande stupore, il fossile contenuto nell'Ambra Antica diventa un Aerodactyl, che vola insieme a lui fuori dal laboratorio.

Sconfitto da Moltres, Blaine resiste coraggiosamente riaffermando la sua missione più urgente: catturare Mewtwo, la creatura sfuggitagli. Proprio quando Moltres sta per dargli il colpo di grazia, Rosso entra in campo e lo salva con Aerodactyl, ricevendo le congratulazioni dall'uomo. Contrattaccando le mosse di Moltres, Aerodactyl riesce a ferire l'ala sinistra del Pokémon leggendario e le Reclute Rocket battono in ritirata. Rosso chiede a Blaine se si sente bene e l'uomo risponde positivamente, rimarcando l'urgenza della sua missione e lasciando poi il ragazzo dopo avergli indicato la posizione della settentrionale Biancavilla.

Intanto, alla Silph SpA di Zafferanopoli, Sabrina riceve in silenzio il rapporto della sconfitta delle Reclute sull'Isola Cannella; Koga, con Articuno al seguito, la prende in giro per la disfatta nonostante avesse Moltres dalla sua. Nel frattempo, Giovanni viene a sapere da Lt. Surge che Zapdos è stato catturato con successo alla Centrale Elettrica. Giudicando quindi irrilevante il progetto Mewtwo, Giovanni dichiara i tre uccelli leggendari la sua nuova potenza.

Eventi principali

Debutti

Persone

Pokémon

Personaggi

Persone

Pokémon

Curiosità

  • Il titolo inglese di questo capitolo proviene dall'espressione "holy moly!", usata per indicare sorpresa e incredulità e traducibile con "santo cielo!".

In altre lingue