Meta:Convenzioni

da Pokémon Central Wiki, l'enciclopedia Pokémon in italiano.
Jump to navigation Jump to search

Questa pagina ha lo scopo di raggruppare varie convenzioni stabilite su questo sito nel corso degli anni. Se ritieni che una qualsiasi delle convenzioni descritte in questa pagina vada cambiata, puoi scrivere nella pagina di discussione.

Generazioni

  • Le generazioni vanno indicate con aggettivo e nome in minuscolo: per esempio quinta generazione, non Quinta Generazione o V generazione.
    • Se però ci si trova in una tabella o in un template dove il termine "generazione" è implicito, è consigliabile utilizzare il solo numero romano: si veda per esempio questa tabella.
  • Utilizzare preposizioni semplici anziché articolate quando possibile: per esempio "in sesta generazione" è preferibile a "nella sesta generazione".
  • Per evitare ambiguità è meglio usare "prima della n-esima generazione" piuttosto che "fino alla n-esima generazione": ad esempio "prima della quarta generazione le mosse di tipo Fuoco erano tutte speciali" è chiaro, mentre con "fino alla terza/quarta generazione le mosse di tipo Fuoco erano tutte speciali" non è chiaro se la generazione menzionata sia inclusa o no.
    • Se però si menzionano sia il prima che il dopo, allora si può usare "fino a": per esempio "fino alla terza generazione le mosse di tipo Fuoco erano tutte speciali, mentre dalla quarta in poi possono essere anche fisiche".

Immagini

Artwork dei Pokémon

N.B. Gli artwork dei Pokémon possono essere caricati solo dagli amministratori.

Artwork singoli

Per gli artwork che raffigurano un singolo Pokémon (o eventualmente una sua singola forma) la nomenclatura da usare è Artwork<ndex><sigla> <provenienza> <numero>, dove:

  • <ndex> è il numero del Pokémon nel Pokédex Nazionale.
  • <sigla> è l'eventuale sigla della forma alternativa (le sigle si trovano in questa pagina o in quest'altra, in entrambi i casi subito dopo la riga -- Table to map extended names to abbrs); per i Pokémon cromatici aggiungere cromatico (in minuscolo) separato da uno spazio.
  • <provenienza> può essere:
    • La sigla di uno o più giochi se disponibile (quelle presenti sono elencate in questa pagina).
    • Il nome del gioco senza Pokémon davanti (solo se non ha una sigla).
    • anime <sigla>, dove al posto di sigla può andare SO, RZ, DP, NB, XY, SL, PM.
    • Corp per gli artwork usati in Dream World, Global Link, Pokémon Center e quant'altro.
  • <numero> serve se sono presenti più immagini con i parametri sopra elencati uguali, in tal caso inserire i numeri solo da 2 in poi.

Esempi:

Artwork multipli

Per <provenienza> e <numero> vale quanto detto sopra.

  • Se l'artwork raffigura tutte le forme di un determinato Pokémon (compresa la forma base) la nomenclatura da usare è Artwork<ndex> tutte le forme.
  • Se l'artwork raffigura alcune forme di un Pokémon si usa Artwork<ndex> <forma1> <forma2> ....
  • Se l'artwork raffigura più Pokémon appartenenti ad uno stesso gruppo si usa Artwork <gruppo>.
  • Negli altri casi si elencano i nomi dei singoli Pokémon raffigurati.

Esempi:

Luoghi

Quando si vuole caricare l'immagine di un luogo del mondo dei Pokémon, il nome del file deve contenere in questo ordine:

  • Il nome del luogo.
  • Un eventuale "ambito" (come ingresso, P1, etc).
    • Il piano terra è considerato PT, a differenza di Bulbapedia che spesso lo considera P1. Per i piani sotterranei si aggiunge un semplice - prima del numero.
  • L'indicazione dell'ambito in cui è valida, ossia:
    • Nel caso dei giochi, la loro sigla.
    • Per l'anime, semplicemente anime.
    • Nel caso di un manga, il nome di quest'ultimo.
    • Nel caso in cui sia un'immagine tratta dalla mappa città, la sigla del gioco seguita da mappa.

Esempi:

Sprite strumenti

Per gli sprite della Borsa si usa Nomestrumento Sprite Zaino.png, mentre per quelli del Pokémon Global Link Dream Nomestrumento Sprite.png. Esempi:

Medaglie

Per gli artwork la nomenclatura standard prevede Medaglia seguito dal nome della Medaglia e dalla regione, senza spazi (ad eccezione di quelli contenuti nel nome della Medaglia se presenti); con i giochi vale lo stesso mettendone le sigle al posto del nome della regione. Esempi:

Lingue con caratteri non latini

Per le lingue che utilizzano caratteri non latini (principalmente il giapponese, ma anche cinese, coreano, russo, etc...) bisogna seguire queste regole:

  • Negli infobox solitamente va inserito il nome giapponese. In questo caso il testo giapponese può avere (ed è consigliato inserirlo) un ttj con la trascrizione in caratteri latini (romaji), ed essere seguito dalla traduzione letterale tra parentesi in corsivo; in alcuni infobox non è necessario il ttj perché esiste già l'apposito parametro.
  • Nel langtable va inserito il nome nell'alfabeto originale della lingua in testo normale (NON corsivo o grassetto), seguito dalla trascrizione in caratteri latini in corsivo e senza traduzioni.
  • Se un termine in caratteri non latini si trova all'interno di un testo probabilmente è un errore e va rimosso. Nel raro caso in cui non sia da rimuovere (per esempio la sezione "Origine del nome" delle pagine dei Pokémon) seguire la stessa convenzione del langtable.

Inoltre per tutte le lingue, nel caso il nome sia la traslitterazione in un alfabeto non latino di un termine inglese, la trascrizione in caratteri latini deve essere il termine inglese originario, anche se la trascrizione letterale sarebbe diversa. Questo si applica sia negli infobox, che nel langtable che nel testo.

Etichette delle forme alternative negli elenchi

Negli elenchi di Pokémon spesso si vogliono inserire in entry separate le forme alternative. Per indicare questo fatto si utilizzano delle etichette, che devono rispettare una certa convenzione, come deciso in [1]:

  • Se il Pokémon non ha forme alternative, non si mette nessuna etichetta.
  • Se si vuole indicare una forma alternativa specifica, si utilizza come etichetta il nome della forma alternativa, come indicato nei moduli dati. Se tale nome è la stringa vuota, l'etichetta deve essere vuota.
    • Se l'elenco non permette etichette vuote (per esempio, l'elenco delle debolezze e resistenze di un Pokémon, con un box per ogni forma e l'etichetta come titolo di sezione) si utilizza il nome del Pokémon, senza nessuna aggiunta, come etichetta.
  • Se in un elenco tutte le forme di un Pokémon hanno entry "uguali" (cosa significhi esattamente questo dipende dall'elenco) è possibile raggrupparle in un'unica entry, utilizzando come etichetta "tutte le forme" e per qualsiasi altro dato necessario quelli della forma base. Come stabilito in [2] non si fanno raggruppamenti parziali negli elenchi "a tabella", anche se possono essere usati in altre situazioni.
    • Se nell'elenco è chiaro che non c'è nessuna differenza tra le varie forme di un qualsiasi Pokémon (es: l'elenco Pokémon per nome) è possibile raggruppare tutte le forme alternative per ogni Pokémon e non mettere nessuna etichetta, neanche "tutte le forme". In un tale elenco deve essere vero che per tutti i Pokémon con una forma alternativa queste vengono completamente raggruppate.
  • Le forme alternative "useless" (incluse nel modulo:UselessForms/data, con l'appropriata definizione) non vengono considerate tra le forme alternative per la gestione delle etichette a meno che l'elenco particolare non richieda diversamente. In questi casi le etichette si aggiungono solo al Pokémon con la forma che si vuole differenziare con le stesse regole indicate in precedenza (etichetta con il nome della forma, eventualmente vuota).

Nomi senza traduzione ufficiale

Certi elementi del franchise (per esempio le sigle giapponesi della serie animata) non sono mai stati localizzati (ovvero tradotti ufficialmente) in Italia o fuori dal Giappone, e dunque non hanno un nome ufficiale in tutte le lingue. In questi casi, la convenzione è di utilizzare, nell'ordine e se esistono, il nome della localizzazione ufficiale italiana, il nome della localizzazione ufficiale inglese o la trascrizione del nome ufficiale giapponese.

Quindi per esempio:

  • Per Mezase Pokémon Master, una sigla giapponese della serie animata Pokémon che non è mai stata localizzata ufficialmente fuori dal Giappone (è infatti stata sostituita con delle sigle diverse, non con una sua traduzione) si utilizza la trascrizione di めざせポケモンマスター, il suo titolo originale, ovvero appunto "Mezase Pokémon Master".
  • Tutti i termini di gioco di Pokémon Conquest, come per esempio i nomi delle storie, vanno utilizzati in inglese dato che il gioco ha una localizzazione in questa lingua (che quindi ha la precedenza rispetto al giapponese) ma non in italiano.