Calice arcobaleno

da Pokémon Central Wiki, l'enciclopedia Pokémon in italiano.
Il calice arcobaleno sull'Ara arcobaleno in fondo al Mare Occidentale

Il calice arcobaleno è un antico artefatto di Oblivia. Compare nel gioco Pokémon Ranger: Tracce di luce. Può essere usato in tempi di crisi per richiamare il leggendario Ho-Oh.

Le leggende raccontano che il calice arcobaleno aiutò l'Eroe di Oblivia a salvare il mondo. Da allora, a Cocona vi è l'usanza di organizzare ogni anno il festival dell'arcobaleno, in cui una o più persone devono superare la prova dell'Eroe nella Grotta Lima per poter ottenere il calice e avere l'onore di sollevarlo sulla finta Ara arcobaleno che si trova al centro di Cocona. Tuttavia il calice che viene usato per il festival è solo un falso di cartapesta, e il vero calice è nascosto nelle profondità della Grotta Lima, e per raggiungerlo è necessario superare la vera prova dell'Eroe. La vera prova è composta di cinque parti, ed è molto più complessa della prova del festival, infatti Otello afferma che nessun abitante di Cocona sia riuscito a superarla, e perfino le stesso Amun è riuscito a superare solo le prime tre parti, non raggiungendo nemmeno l'ultima stanza. La quinta e ultima prova si tiene nella stessa stanza in cui è conservato il calice e consiste nella cattura di un Absol per dimostrare il legame tra umani e Pokémon.

Dopo la distruzione di Dolcegoccia il giocatore deve recuperare il vero calice arcobaleno e trovare la vera Ara arcobaleno per poter ottenere l'aiuto di Ho-Oh e rimuovere lo scudo della Roccaforte.

Dopo la fine della trama principale, Occhioblu e i suoi sottoposti vengono salvati dal giocatore da un Lugia inferocito dopo aver provato a rubare il calice arcobaleno dalla Grotta Marina. Dopo la cattura del Pokémon leggendario però si scopre che anche questo calice è solo una falso come quello del festival di Cocona.


In altre lingue

Lingua Nome
Giapponese にじのせいはい Calice arcobaleno
Inglese Rainbow Grail