Dulio

da Pokémon Central Wiki, l'enciclopedia Pokémon in italiano.
Jump to navigation Jump to search
Burmy spoglio.png
Questo articolo sul manga è una bozza (stub). Puoi aiutare Pokémon Central Wiki espandendolo.
Dulio
Dulio · ドゥリオ
Dulio Horizon.png
Dulio
Età
23
Maschio
Colore degli occhi
Nero
Colore dei capelli
Nero
Provenienza
Sconosciuta
Sconosciuta
Membro di
Grado
Comandante

Dulio è un personaggio del manga Pokémon Horizon. È uno dei comandanti del Team Kings.

Storia

Dulio compare per la prima volta in Rockruff's Secret durante un viaggio di Akira e Mana verso una delle isole della regione di Alola; si avvicina a loro non appena mettono piede sulla terraferma. Dulio e il suo enorme Golisopod sfidano Akira in una lotta Pokémon. Inizialmente Golisopod ha difficoltà contro il piccolo Rockruff dell'Allenatore ma, non appena Dulio parla degli obiettivi del Team Kings riguardanti Solgaleo, finisce per destabilizzare gli avversari.

Mentre sta per vincere, Rockruff ha un flashback del passato che innesca la sua evoluzione in Lycanroc. Nonostante la nuova forma, Lycanroc ha ancora difficoltà a vincere la lotta, specialmente dopo che Dulio e Golispod riescono ad attivare una mossa Z.

Sebbene Dulio creda di aver vinto, questo in realtà rende Lycanroc incontrollabile e più violento. Per via di ciò, dopo una serie di colpi a Golisopod, Lycanroc finisce per essere il vincitore, ma esaurisce tutte le sue forze. Sconfitto, Dulio decide di usare il suo Mandibuzz per fuggire dalla lotta.

Pokémon

Questo è l'elenco dei Pokémon conosciuti di Dulio nel manga:

Golisopod

Golisopod è il primo Pokémon conosciuto di Dulio. È più grande degli altri esemplari della sua specie. Viene usato in una lotta contro il Rockruff di Akira, che si evolve durante lo scontro. Dopo una lunga e violenta lotta, Golisopod viene sconfitto.

Golisopod può usare la mossa Z Bozzolo Fatale.

Mandibuzz

Mandibuzz è il secondo Pokémon conosciuto di Dulio, che lo usa come mezzo di trasporto.

Nomi


Personaggi di Pokémon Horizon
AkiraManaTokioDulioNapoMeja