Condizioni Speciali

da Pokémon Central Wiki, l'enciclopedia Pokémon in italiano.
(Reindirizzamento da Avvelenato (GCC))

Una condizione speciale nel gioco delle carte Pokémon è il corrispettivo effetto secondario delle mosse Pokémon nei videogiochi. Alcuni attacchi possono causare una condizione particolare sul Pokémon Difensore o sul proprio Pokémon attaccante, come ad esempio l'attacco Leccata ha una probabilità di causare paralisi.
Le condizioni speciali sono quindi l'equivalente delle alterazioni di status nei giochi. In generale ci sono cinque condizioni speciali attualmente nel Gioco di Carte Collezionabili: addormentato, bruciato, confuso, paralizzato e avvelenato. A differenza di status alterati nei videogiochi, ogni Pokémon può essere affetto da più di una condizione speciale. Le condizioni speciali che non si escludono a vicenda sono avvelenato e bruciato; mentre, le altre tre condizioni, sono singolari, ovvero non possono verificarsi insieme. Quindi se un Pokémon paralizzato viene successivamente confuso, perde la condizione di paralizzato e acquista quella di confuso; tuttavia se fosse bruciato può ricevere anche essere avvelenato.

Solo i Pokémon attivi in gioco possono ricevere una condizione speciale. Una volta che il Pokémon viene ritirato verso la panchina, verranno rimosse anche le eventuali Condizioni speciali che lo riguardano. Queste possono anche essere rimosse in caso di evoluzione o con attacchi specifici o carta Allenatore (esempio: Recupero Totale). Le Condizioni speciali possono fermare anche i Poké-Power, mentre il Poké-Body non è influenzato.

Addormentato

Se un Pokémon è addormentato, non può attaccare o ritirarsi. La carta affetta da questa condizione viene girata in senso antiorario. Dopo ogni turno, se il Pokémon è Addormentato, il giocatore lancia una moneta: se esce testa, il Pokémon Addormentato "si sveglia" e non è più influenzato dalla Condizione Speciale, altrimenti il Pokémon è ancora addormentato.

Bruciato

La Condizione Speciale di Bruciato è la più recente infatti è riconosciuta ufficialmente nel 2002, dopo l'uscita del Set Base Expedition. Questa condizione è visto come una versione avanzata dell'avvelenato: una volta che un Pokémon è bruciato, si posiziona un marcatore di bruciatura su di esso, e il giocatore deve lanciare una moneta fra un turno e l'altro. Se esce croce vengono messi due segnalini danno sul Pokémon, anche se, in alcune condizioni, i danni della bruciatura possono essere aumentati per effetto di un attacco, un'abilità, o una carta Stadio (ad esempio Ustiospora è una Ability di Volcarona, fa sì che il Pokémon bruciato subisca 40 danni.) Se esce testa, il Pokémon non riceve alcun danno, ma rimane bruciato.

Confuso

Quando un Pokémon viene confuso, la carta deve essere capovolta. Quando si cerca di attaccare, il giocatore deve lanciare una moneta se esce testa, l'attacco procede normalmente, mentre, se esce croce, il Pokémon si infligge 30 danni e il turno finisce. Questa condizione rimane finché il Pokémon non viene sostituito oppure venga Addormentato o Paralizzato. La condizione può anche essere rimossa con carte Addestramento o Strumento.

Questa regola della confusione è stata introdotta nel 2003 con l'uscita di EX Rubino & Zaffiro. In origine, i Pokémon confusi ricevevano 20 danni se usciva croce. Mentre se un Pokémon confuso cerca di ritirarsi, l'energia richiesta per il ritiro viene scartata prima di lanciare la moneta per vedere se il ritiro avesse successo. A partire dalla revisione della condizione, qualsiasi Pokémon confuso può ritirarsi senza dover intraprendere alcuna azione aggiuntiva.

Paralizzato

Se un Pokémon è paralizzato, non è in grado di attaccare o ritirarsi per il turno successivo al cambio di condizione. Dopo la fine del turno, la condizione del Pokémon ritorna normale. La carta Pokémon paralizzata deve essere girata in senso orario.

Avvelenato

Quando un Pokémon è avvelenato viene posto su di esso un marcatore di avvelenamento e ad ogni turno il veleno causa 10 danni. In alcune occasioni, esiste una condizione speciale di avvelenamento che richiede al giocatore di mettere due, tre, o anche quattro segnalini danno su un Pokémon ad ogni turno.