Rubino (La Grande Avventura)

da Pokémon Central Wiki, l'enciclopedia Pokémon in italiano.
(Reindirizzamento da Ruby (Adventures))
Rubino
Ruby · ルビー
Età
Maschio
Data di nascita
2 luglio (Cancro)
Colore degli occhi
Rossastri
Colore dei capelli
Castani
Provenienza
Albanova (originario di Fiordoropoli)
Hoenn (originario di Johto)
Parenti
Norman (padre), madre anonima
Round di debutto

Rubino è un personaggio principale della serie manga Pokémon Adventures.

Storia

Rubino cinque anni prima del Capitolo Ruby & Sapphire

Passato

Rubino nacque a Fiordoropoli, nella regione di Johto, quando suo padre Norman era ancora un aspirante Capopalestra. Un giorno incontrò Zaffiro e i due cominciarono a giocare insieme; il divertimento, però, terminò con l'arrivo di un Salamence. Agendo velocemente, Rubino fu in grado di mandarlo al tappeto con i suoi Pokémon ma, nello scontro, riportò un'ampia ferita alla fronte. Inoltre, lo scontro causò il fallimento del padre nel test per diventare Capopalestra, in quanto il Salamence distrusse l'area di contenimento di Rayquaza, liberandolo. All'epoca, infatti, Rayquaza era tenuto sotto controllo dall' Associazione Pokémon proprio nelle vicinanze della zona in cui Rubino e Zaffiro erano soliti giocare. Zaffiro fuggì via piangendo e si convinse di aver rovinato la dignità di Rubino; per questo motivo, giurò a se stessa di diventare più forte. Rubino, d'altro canto, pensò di essere stato troppo impetuoso e promise di trattenere la sua forza nelle lotte.

Rubino nel Capitolo Ruby & Sapphire

Capitolo Ruby & Sapphire

Nel giorno del suo undicesimo compleanno, Rubino e sua madre si trasferiscono ad Albanova, nella regione di Hoenn. Il ragazzo è però in disaccordo con questa decisione, in quanto preferisce le moderne città della regione di Johto ai paesaggi rurali di Hoenn. Arrivati nella cittadina, Rubino scappa di casa per non imbattersi nel padre, che non approva il suo hobby delle Gare Pokémon. Subito dopo aver lasciato la zona, il ragazzo incontra il Professor Birch mentre sta venendo attaccato da due Mightyena selvatici. Rubino si rifiuta tuttavia di lottare, affermando che i suoi Pokémon si sporcherebbero; in alternativa allo scontro, chiede ai due Pokémon di tipo Buio di unirsi a lui nella missione di vincere ogni Gara della regione. Per tutta risposta, i Mightyena si mettono ad inseguirlo; Rubino, però, non si lascia spaventare e raccoglie il Pokédex di Birch per saperne di più sulla specie dei due Pokémon.

Sorpreso dal fatto che i Mightyena siano Pokémon evoluti, Rubino manda in campo Nana, la sua Poochyena, per dare una dimostrazione delle sue mosse eleganti; queste, tuttavia, non causano alcun danno e Rubino e Birch non hanno altra scelta se non scappare via dai due Pokémon selvatici. Per via delle scarpe da corsa regalategli dal padre per il suo compleanno, il ragazzo supera in velocità il professore e cade da una rupe. Fortunatamente, un Pokémon misterioso lo prende e lo porta nella sua grotta.

Rubino viene presto svegliato dalle leccate di Nana e riceve una chiamata sul Pokégear del Professor Birch dal professore stesso. Il ragazzo gli spiega dove si trova e Birch gli si presenta ufficialmente. Durante la conversazione, Rubino scopre che il professore è un amico di suo padre, ma l'uomo non sa ancora che il ragazzo è effettivamente scappato di casa.

Il Pokémon nella grotta si accorge che Rubino è sveglio e gli parla. Scioccato, il ragazzo arretra in preda al terrore e Nana parte all'attacco. A questo punto, si scopre che il Pokémon è in realtà una ragazza, la quale attacca Nana con il suo Torchic. Per aiutare il ragazzo, Birch gli suggerisce di prendere il Pokémon di tipo Acqua Mudkip dalla sua borsa; Rubino rimane deluso dalla scarsa bellezza del Pokémon, ma pensa che potrebbe partecipare ad una Gara di Grinta. Quando, poi, si rifiuta di lottare, la ragazza si arrabbia ed è a quel punto che Birch realizza che si tratta di sua figlia Zaffiro. Mentre il professore spiega la situazione a Rubino, la ricezione cade e, subito dopo, Rubino e Zaffiro vengono attaccati da un Seviper.

Rubino insiste nel rifiutarsi di lottare, costringendo Zaffiro a sconfiggere il Seviper tutta da sola. Dopo ciò, i due iniziano a litigare a causa dei loro diversi interessi e il litigio porta Zaffiro a fare una scommessa con il ragazzo; questa scommessa vuole che i due partano per un viaggio al fine di raggiungere i loro scopi entro 80 giorni. Non appena Rubino accetta, Zaffiro sviene per i danni riportati dagli scontri precedenti; avendo realizzato che Zaffiro è ferita, il ragazzo decide di aiutarla, dandole dei vestiti nuovi. Poco prima che Rubino lasci l'area, il Seviper riacquista i sensi, per poi però ricadere immediatamente a terra quando il ragazzo contrattacca.

Dopo aver lasciato la grotta, Rubino giunge ad un ponte, dove insegna al suo nuovo Mudkip come esibirsi in una Gara. Mentre il Pokémon fa le sue prove, essi vengono attaccati da un Dustox. Rubino e la sua squadra allora fuggono e l'Allenatore si accorge di essersi completamente dimenticato di restituire al Professor Birch il suo Pokédex. Il dispositivo quindi esamina il Dustox e Rubino ne apprende il tipo e la forza. Mudkip salva la situazione con la sua Pistolacqua e Rubino lo rinomina Zuzu, per poi rimettersi in viaggio.

Il giorno seguente, Rubino arriva a Petalipoli ed entra in città con molta cautela per non imbattersi in suo padre Norman. Incontra un ragazzo malaticcio di nome Lino, che era stato attaccato da un Nuzleaf mentre stava tentando di catturare un Pokémon. In seguito ad un complimento ricevuto, Rubino si offre rapidamente di catturarne uno per lui; nello stesso tempo, però, apprende dal ragazzo che Norman sta venendo ad aiutarlo a portare a termine la missione.

Alla vista del padre, Rubino afferra Lino e salta dietro un cespuglio; Lino, però, esce fuori e chiede a Norman di aiutarlo, sentendosi rispondere che non è necessario in quanto, secondo l'uomo, il ragazzo è troppo malato per mettersi in viaggio. Sebbene Norman per poco non lo veda, Rubino è in grado di rimanere nascosto per tutto il tempo; quando esce da dietro al cespuglio, però, vede Lino a terra privo di sensi.

Rubino porta il ragazzo malato a casa e quella notte i due lasciano l'abitazione, con Rubino che gli promette di lasciargli Ruru per catturare un Pokémon. I due trovano un Kecleon, che Lino è determinato a catturare. Anche se Lino fallisce la cattura varie volte, Rubino riceve un PokéNav come ringraziamento. Dopo che Lino cattura infine Kecleon, il posto in cui si trovano viene scosso da un terremoto e Rubino cade in mare. Fortunatamente, viene salvato dal Sig. Marino, che lo porta sull'isola di Bluruvia dopo un viaggio movimentato.

Dopo essere arrivato a Bluruvia, incontra di nuovo Zaffiro e i due si dirigono nella Grotta Pietrosa, lui per cercare un Pokémon chiamato Milotic e lei per allenarsi in vista della sfida in Palestra contro Rudi. Dopo essersi separati, Rubino viene attaccato da un branco di Mawile e salvato da Rocco Petri; durante la lotta con i Mawile, Nana e Coco si evolvono. Più tardi, Rubino e Zaffiro lasciano l'isola sul Wally della ragazza. Arrivata notte, i due si fermano alla Vecchia Nave sul Percorso 109, dove si uniscono ad un Plusle e ad un Minun per lottare contro il Team Magma. Al termine della lotta, i due Allenatori salutano i Pokémon Elettro.

Rubino viene lasciato da Wally a Porto Selcepoli, dove Zuzu si evolve in Marshtomp e attira l'attenzione del Presidente del Pokémon Fan Club di Hoenn. Questi porta Rubino all'Arena delle Virtù, dove preparano delle Pokémelle con il Capitano Remo, prima di essere portati via dal Team Magma, che aveva preso di mira quest'ultimo. Rubino lotta contro Ignazio nel Sottomarino Explorer 1 per liberare il presidente e Remo.

Rubino viene salvato da Norman

Dopo la vittoria, Rubino lascia Porto Selcepoli per dirigersi al Percorso 118, dove cattura un Feebas prima di essere attaccato da uno Zangoose e da un Seviper. Rubino scappa verso l'Istituto Meteo insieme ad un Nuotatore che aveva conosciuto poco prima, venendo trovato da Norman.

Padre e figlio hanno una brutta lite e il ragazzo cade dall'Istituto Meteo. Viene salvato dal genitore, che gli dà finalmente il permesso di partecipare alle Gare. Felicissimo, Rubino viene portato dai reporter Tea & Teo a Mentania. Qui, il giovane partecipa e vince tutte le Gare di Livello Normale. Dopo la vittoria, intravede Lino in mezzo alla folla e lo segue, per poi però scoprire che non si tratta di Lino, ma di sua cugina Linda.

Rubino, Tea e Teo sentono un frastuono causato da uno Whismur e vanno al Tunnel Menferro per investigare. Qui si scontrano con Rossella e, dopo una lunga lotta, Rubino e i suoi due nuovi compagni raggiungono Brunifoglia.

Una volta arrivati, Rubino si iscrive immediatamente alle categorie Grinta, Classe, Grazia e Acume delle Gare di Livello Super. Tuttavia, arriva troppo tardi per partecipare alla categoria Bellezza e non può far altro che rimanere a guardare. Durante le esibizioni di Bellezza, rimane affascinato della prestazione di Adriano, a cui poi chiede se può diventare il suo maestro. Anche se Adriano all'iniziò si rifiuta, cambia idea dopo aver visto lottare Rubino. I due si dirigono a Forestopoli, dove Adriano si incontra con gli altri Capipalestra.

Arrivati in città, Rubino incontra ancora una volta Zaffiro e i due lottano contro un gruppo di Grumpig; durante la lotta, Zaffiro scopre che Rubino non è debole come dichiara e questo causa la loro più grande discussione, che termina con Zaffiro che afferma di non voler mai più vedere Rubino.

A causa di questo litigio, Rubino scappa da Forestopoli e si dirige ad un'allagata Porto Selcepoli, dove partecipa a tutte le Gare di Livello Iper. Le vince tutte, perdendo però contro Adriano nella categoria Bellezza; ciò porta Rubino a rimproverare Mimi, facendola scappare via per poi mettersi a piangere per il dispiacere fino a svenire.

Rubino alla fine del Capitolo Ruby & Sapphire

Al suo risveglio, il ragazzo si pente dei suoi comportamenti quando vede Zaffiro in TV insieme al suo nuovo Relicanth, che riconosce come il Pokémon in grado di immergersi nel mare descrittogli dal Sig. Marino. Realizzando di essere l'unico a saperlo, Rubino lascia il pronto soccorso e salva il Magikarp di un ragazzo cieco, inizialmente scambiandolo per Mimi. Il bambino fa capire a Rubino che dovrebbe dare una mano a porre fine alla crisi che ha colpito la regione di Hoenn, così il ragazzo invia una lettera ad Adriano, affermando che affronterà l'antico Pokémon che è la causa di tutto.

Adriano accompagna Rubino da Zaffiro e spiega loro che Relicanth può portarli all'Antro Abissale. I due quindi s'immergono in mare insieme con l'obiettivo di sconfiggere Max ed Ivan.

Sul fondo del mare, Rubino e Zaffiro uniscono le forze nella lotta contro Max e Ivan; tuttavia, i due leader assorbono completamente l'energia delle loro Sfere colorate e trascinano i loro nemici a Ceneride, dove i due antichi titani si stanno scontrando. Rubino e Zaffiro, vedendo l'immensa potenza dei due mostri davanti a loro, perdono le speranze e chiedono ai loro compagni di fuggire. Alice e Adriano, tuttavia, riescono a far tornare loro la ragione e, dopo che i due giovani Pokédex holder ricordano il loro passato, riescono ad estrarre la Sfera Blu e la Sfera Rossa dai corpi dei due leader usando il Meteorite che aveva in precedenza reso inattivo il Monte Camino.

Rubino mostra la sua cicatrice

Nell'esplosione che ne consegue, i due ragazzi vengono spazzati via e vengono portati all'Isola Miraggio, dove, sotto il controllo del maestro di Adriano, Rodolfo, si allenano e capiscono di aver assorbito le due Sfere. Dopo aver completato l'allenamento ed imparato a controllare le Sfere, Zaffiro riceve la Medaglia Mente e la Medaglia Pioggia.

Al momento di lasciare l'Isola Miraggio per la loro missione finale, Zaffiro dice a Rubino che gli piace. Prima che Rubino possa risponderle di provare la stessa cosa, i due se ne vanno e raggiungono Ceneride, dove il ragazzo spinge via l'Allenatrice per proteggerla. Rubino va poi con Rossella a sconfiggere Max, Ivan e i Pokémon antichi Groudon e Kyogre.

Dopo la morte di Rossella, Rubino si riunisce con Mimi, che si evolve in un Milotic. Zaffiro raggiunge poi il campo di battaglia e i due rivali si fanno aiutare da Plusle e Minun, sconfiggendo finalmente Ivan e Max. Rubino utilizza poi Celebi per ripristinare la pace.

Il giorno successivo è l'ottantesimo giorno della scommessa e Rubino è riuscito ad ottenere tutti i Fiocchi di Hoenn. Durante il tramonto, il ragazzo corre insieme a Zaffiro in direzione di Albanova, dove una festa li sta aspettando.

Capitolo Emerald

Rubino nel Capitolo Emerald

Quasi un anno dopo, Rubino, insieme a Zaffiro, viene mandato al Parco Lotta dal Professor Birch per aiutare il Pokédex holder Emerald nel tentativo di salvare Jirachi da Guile Hideout. Il loro primo incontro con il ragazzo avviene alla Cupola Lotta, ma è chiaro sin da subito che Emerald non li sopporta. Così, per conoscerlo meglio, i due prendono parte ad un torneo della Cupola Lotta. Rubino lotta contro Emerald nella semifinale, ma perde. Aiuta, tuttavia, il Sceptile di Emerald a recuperare la memoria del suo passato col Professor Birch, prima di essere cacciato insieme a Zaffiro dall'Allenatore.

I due corrono da Spartaco, che riconosce Zaffiro come la persona che aveva tenuto la Sfera Blu. Rubino trova ciò strano e si mette a registrare l'incontro sul Memory Lighter ricevuto in passato da Rossella. Quando Guile Hideout cattura Jirachi, Rubino e Zaffiro fanno squadra con Savino ed Emerald e percorrono la Torre Lotta partecipando come un'unica squadra di quattro persone.

All'ultimo piano, la squadra trova Alberta sotto il controllo di Guile Hideout. Con l'uso di Latios e Latias e delle loro abilità, Spartaco informa il trio dei Pokédex holder che Guile è entrato in contatto con la Sfera Blu, forzandolo a rivelare la sua vera identità: Ivan. Quando Ivan evoca un mostro d'acqua marina dalle sembianze di Kyogre per allagare il Parco Lotta, Rubino, Zaffiro ed Emerald vengono raggiunti da Cristallo e Oro, i quali li informano che è necessario Jirachi per far rivivere i Pokédex holder Rosso, Verde, Blu, Giallo e Argento, pietrificati da un raggio destinato a Deoxys alla fine del Capitolo FireRed & LeafGreen.

Dopo che Emerald riesce a salvare i Pokédex holder dalla pietrificazione, Rubino usa la nuova mossa di Zuzu, Idrocannone, per sconfiggere il mostro marino e Guile Hideout. Al termine degli eventi, Rubino partecipa al torneo della Cupola Lotta fra i dieci Pokédex holder, uscendone sconfitto.

Capitolo Omega Ruby & Alpha Sapphire

Rubino nel Capitolo Omega Ruby & Alpha Sapphire

Nel tredicesimo Capitolo, Rubino, insieme a Zaffiro ed Emerald, viene incaricato da Rocco Petri di apprendere la megaevoluzione al fine di prevenire un disastro che si sta per abbattere su Hoenn. Mentre Zaffiro ed Emerald si allenano per padroneggiare la tecnica, Rubino si reca sull'Isola Remota per incontrarsi con Latios e Latias. Dopo aver spiegato la situazione, Rubino e Latios partono per la Torre dei Cieli spostandosi tramite l'Ipervolo di Latios megaevoluto. All'arrivo, Rubino incontra Lyris, la quale li scambia per intrusi e li attacca. Con il potere del suo Salamence capace di megaevolversi, Lyris dà prova di essere un'Allenatrice molto forte, ma Rubino usa anch'egli la megaevoluzione per contrattaccare e vince la lotta. Lyris si congratula col ragazzo per la vittoria ed afferma che il Salamence che lo aveva attaccato nove anni prima era proprio il suo. Lyris rivela inoltre che un enorme meteorite colpirà Hoenn nove giorni a partire da quel momento e che sta mirando a fermarlo senza l'aiuto della Devon SpA, sua nemica. Dopodiché, la donna se ne va e ringrazia Rubino per aver provocato la liberazione di Rayquaza nove anni prima.

Il giorno seguente, Rubino e Latios vanno ad incontrare i loro amici. Vengono fermati da Jinga, Renza e Tomatoma, tre Draconidi che chiedono di sapere perché i due si trovassero alla Torre dei Cieli, per poi attaccarli con i loro Pokémon megaevoluti. Quando Rubino suppone che i tre sono amici di Lyris, questi negano e gli chiedono se avesse parlato con lei. I Draconidi poi rivelano che Lyris sta tentando di fermare il meteorite al posto di Syril, un'altra Draconide deceduta in passato. Essi chiedono al ragazzo se Lyris aveva una pergamena con sé, ma la conversazione viene improvvisamente interrotta dalla caduta di frammenti dell'imminente meteorite. I Draconidi salutano e vanno via e Rubino e Latios provano a fuggire, venendo però scaraventati in mare da un grande frammento del meteorite.

Rubino si sveglia più tardi in una grotta, dove incontra il Pokémon misterioso Diancie, e Latios rivela che questi li aveva salvati dall'annegamento. Rubino rimane immediatamente affascinato dalla bellezza di Diancie e vorrebbe usarlo in una Gara Pokémon, per poi però mettersi improvvisamente a piangere al pensiero che il pianeta potrebbe essere distrutto, dando voce al suo desiderio di proteggere il mondo per potersi godere le persone a lui più care. Dopo che il giovane si calma, Latios condivide la visione con Latias per farsi mostrare la sua posizione: i due rimangono inorriditi nel vedere Rocco Petri e suo padre assorbire l'energia vitale di Torcia e Sceptile per potenziare una macchina con la capacità di fermare il meteorite. La visione viene interrotta quando Latias chiude gli occhi, non più in grado di assistere alla scena. Rubino, confuso dai metodi di Rocco e suo padre, arriva alla conclusione che non saranno né loro e né Lyris a fermare il disastro, affermando che sarà proprio lui a farlo, insieme a Rayquaza.

Rubino si reca a Ciclamare, dove si trovano i suoi amici. Arriva proprio mentre Lyris sta attaccando con un piccolo esercito di ex Reclute del Team Magma e del Team Idro per distruggere il dispositivo dimensionale alimentato dall'energia di Torcia e Sceptile. Rubino megaevolve Zuzu in MegaSwampert e dà inizio allo scontro con Lyris. Mentre lotta, il ragazzo nota che Zaffiro non è lì ed Emerald lo informa che il colpevole della sua scomparsa è Hoopa, un Pokémon che aveva affrontato poco prima. Lyris ride per l'ironia data dal fatto che Zaffiro sia stata trasportata non si sa dove mentre la Devon è impegnata nel tentativo di usare un macchinario in grado di trasportare il meteorite in un luogo sconosciuto, poi continua ad attaccare cercando di prendere la Pietrachiave di Rocco, andandosene però quando Rubino le offre il suo Megabracciale e quello di Emerald. Andata via Lyris, Rubino rivela di essere riuscito a rubarle la pergamena di nascosto.

Il gruppo continua il viaggio verso le Cascate Meteora, dove si radunano Allenatori che utilizzano Pokémon di tipo Drago che potrebbero sapere qualcosa su Rayquaza. Lungo il tragitto, Rubino ed Emerald fanno amicizia con Hoopa e Diancie, che usano le loro abilità per competere l'uno con l'altro. Hoopa viene attaccato da Ignazio ed Aldo, che vogliono usare i suoi poteri per i loro piani. Tramite le illusioni di Ignazio, i due riescono a manipolare Hoopa per fargli evocare Groudon e Kyogre dai suoi anelli. I due Pokémon leggendari iniziano subito a recarsi da qualche parte ed ignorano i tentativi di Rubino ed Emerald di fermarli. I due Allenatori attaccano poi i due colpevoli, ma questi riescono a scappare e li lasciano intrappolati in un'illusione.

Fuggiti dall'illusione, Rubino ed Emerald scoprono che Groudon e Kyogre si sono trasformati in forme più potenti. Emerald tenta di lottare, ma Rubino afferma che arrivare alle Cascate Meteora sia più importante. Tuttavia, i due Pokédex holder non sono in grado di proseguire a causa dell'energia sprigionata dai due Pokémon antichi e, poco dopo, scoprono che coloro che hanno provocato la trasformazione sono Ivan e Max, apparentemente ancora vivi. I due uomini allora utilizzano il potere di Groudon e Kyogre per sovrastare senza difficoltà i ragazzi, sconfiggendoli e scaraventandoli via. Ivan e Max si pavoneggiano per la vittoria e rivelano che sono tornati per salvare anch'essi il pianeta dalla minaccia del meteorite.

Rubino ed Emerald si svegliano al Villaggio delle Meteore, una piccola cittadina nascosta nelle Cascate Meteora e casa dei Draconidi. Qui scoprono che rimangono soltanto quattro giorni allo schianto del meteorite. L'Anziana del Villaggio rivela che Zaffiro ha lottato contro Lyris al fine di proteggere il dispositivo dimensionale e che era stata sconfitta, prima di sparire non si sa dove. L'Anziana afferma inoltre di aver fornito ad Ivan e Max un posto in cui allenarsi in preparazione alla distruzione del meteorite. Nonostante ciò, Rubino decide di continuare a cercare Rayquaza, in quanto crede di potersi guadagnare la sua fiducia dopo essercisi scontrato quattro anni prima. Dopo essersi riunito a suo padre Norman, Rubino e l'uomo usano gli anelli di Hoopa per farsi trasportare nell'edificio di ricerche della Pokémon Association di Fiordoropoli, nella regione di Johto, dove Rayquaza era stato visto recarsi.

Arrivati a destinazione, Rubino e Norman entrano nell'edificio dell'ormai abbandonata Pokémon Association e, dopo una ricerca negli archivi del laboratorio, Norman s'imbatte in un filmato del momento in cui Rayquaza fu visto per la prima volta alla Torre Occulta. Prima di poter testimoniare la cattura del Pokémon Drago, il video termina; Rubino allora pensa che, se Rayquaza era stato trovato nei pressi del Percorso 47, allora è probabile che si sia recato lì invece che a Fiordoropoli. Norma rivela di aver chiesto ad Emerald di dargli il nucleo della Gemma Verde poco prima di entrare negli anelli di Hoopa; spiega inoltre che il nucleo fu originariamente creato dalla Pokémon Association con lo scopo di creare una Sfera Verde artificiale capace di controllare Rayquaza, in quanto il Pokémon non era associato ad una Sfera come Groudon e Kyogre. Quando Rayquaza fuggì dalla cattività, il progetto venne distrutto ed il nucleo fu gettato via prima di essere completato, finendo in seguito tra le mani di Emerald. Norman usa allora una macchina per aumentare la purezza del nucleo, potenziandolo e facendogli assumere sfumature color giada.

Al termine del processo, Rubino e Norman rimangono sorpresi nell'assistere alla comparsa di Rayquaza nei cieli. Lo vedono cibarsi di frammenti del meteorite, che avevano cominciato a cadere anche sulla regione di Johto. I due si alzano quindi in volo per confrontarsi con il Pokémon Drago e catturarlo. Durante la lotta, Rayquaza riesce ad intrappolare Rubino e a fermare il tentativo del padre di soccorrerlo; il ragazzo sfrutta l'occasione per prendere la pergamena di Lyris ed insegnare al Pokémon la mossa Ascesa del Drago, sebbene insicuro dell'esito. Quando il Pokémon leggendario insiste nell'attaccare Rubino, Norman prova a controllarlo con la Sfera Verde, fallendo. Rubino dice allora al padre di chiamare Emerald e di chiedere ad Hoopa di riportarli ad Hoenn.

Dopo che Hoopa apre il passaggio per il Villaggio delle Meteore, Rubino usa la Sfera Verde per trascinare con sé e col padre anche Rayquaza. Quest'ultimo, quando vede Kyogre e Groudon attraverso l'anello, impazzisce e si precipita ad attaccare i due Pokémon, provocando la caduta di Norman, che così viene lasciato a Johto. Con l'intento di prevenire ulteriori scontri, allora, Hoopa dirige l'anello collegante Fiordoropoli e il Villaggio verso l'anello proiettato sul Percorso 120 di Hoenn. Quando Rayquaza esce dall'anello, subito scaraventa via Rubino, il quale viene salvato da Lino, che si offre di aiutarlo ad affrontare il Drago. Rubino gli fa cambiare idea, proponendo invece a Rayquaza di fermare il meteorite insieme a lui. Quando Rayquaza accetta l'offerta, il ragazzo si accorge che Zaffiro è apparsa davanti a lui.

Rubino si scusa con Zaffiro per averle mentito e la ragazza gli chiede di non farlo mai più, per poi offrirsi di aiutare. Quando un pezzo di meteorite cade dal cielo, Rubino chiede a Zaffiro di prendere la sua mano e di unirsi a lui nel tentativo di fermare il disastro. Zaffiro accetta ma, invece di prendere la mano di Rubino, sale direttamente su Rayquaza. Poco dopo, Max ed Ivan irrompono nella Base Segreta di Lino sul dorso di Groudon e Kyogre; nonostante Zaffiro sia sorpresa del ritorno dei due, Rubino nota che questi sono diversi da come erano in precedenza. Dopodiché, il gruppo combina le forze dei tre Pokémon super antichi in un singolo attacco.

Nonostante le complicazioni iniziali, l'attacco combinato distrugge con successo il pezzo di meteorite e, quando Rayquaza inizia di nuovo ad impazzire, Zaffiro usa la Sfera Verde per leggere la sua mente, scoprendo che il Pokémon necessita di più potere per eliminare l'intero meteorite. Ciò, insieme alle immagini prese dalla Torre dei Cieli, fa realizzare a Rubino che Rayquaza ha bisogno della megaevoluzione. Il gruppo viene presto scoperto da Lyris, infuriata dal fatto che questi siano riusciti a fare amicizia con il Pokémon leggendario e di cavalcarlo. La donna, quindi, sfida Rubino e Zaffiro ad una lotta.

Rubino e Zaffiro nei loro Abiti Live

Rubino e Zaffiro fanno squadra per affrontare Lyris in una Lotta in Doppio. Inizialmente, Lyris sembra utilizzare un solo Pokémon, prima però di rivelare un Noivern un tempo appartenuto a Syril. Rayquaza, percependo la traccia di Syril su Noiver, ne viene attirato e lo segue, facendo cadere Rubino. Lyris approfitta dell'occasione per attaccare il ragazzo dandogli fuoco; Zaffiro, preoccupata, si precipita a salvarlo, facendosi insieme ad esso portare via da Troppy.

Poco dopo, Rubino e Zaffiro incontrano Emerald, il quale rivela loro che Lyris ha provato a portare Rayquaza dalla sua parte, venendo però rifiutata e lanciata nell'oceano. Essi si recano a Ceneride, dove la donna è stata portata da Latios dopo averla salvata. Qui incontrano nuovamente Rocco Petri e suo padre e quest'ultimo si scusa con Lyris per i guai causati dal suo tentativo di controllare il Pokémon Drago. Lyris non accetta le scuse del Sig. Petri ed afferma che sta soltanto cercando di salvarsi la faccia per i suoi fallimenti. Ridotta in lacrime, la donna si arrende e si dichiara troppo debole per salvare il mondo al posto di Lyris, come le avevano detto anche gli altri Draconidi. Questo fa arrabbiare Emerald, il quale afferma che non ci si deve arrendere e che ci deve ancora essere una soluzione per salvare il pianeta.

Emerald propone che i tre gruppi con i loro relativi piani per fermare il meteorite smettano di scontrarsi tra loro e collaborino. Poco dopo, vengono raggiunti da Giovanni, Rosso, Verde, Ignazio ed Aldo, i quali rivelano che la megaevoluzione può essere attivata anche al di fuori della lotta, suggerendo così che il meteorite potrebbe anche essere un Pokémon dallo spazio. Più tardi, il gruppo si fa raggiungere a Ceneride da svariati alleati provenienti da tutta Hoenn. Mentre tutti si preparano, Rubino presenta Zaffiro all'Anziana del Villaggio delle Meteore, la quale si complimenta con i due ragazzi per i loro Gardevoir e Gallade, offrendo loro delle Megapietre. Quando Lyris sviene per il dolore causatole da Rayquaza, Rubino comincia a chiedersi chi tra loro debba assumersi la responsabilità di distruggere il corpo celeste. Proprio mentre il ragazzo si allontana pensieroso, Zaffiro lo ferma e gli chiede le sue intenzioni.

Prima che Rubino possa spiegare, la conversazione viene interrotta dall'arrivo di altri alleati. Quando Zaffiro vede Rubino parlare con Orthilla, si arrabbia e se ne va offesa. Rubino prova nuovamente a spiegare, ma Zaffiro lo attacca facendo megaevolvere Kirly e forzandolo a difendersi facendogli megaevolvere Ruru. Il ragazzo ferma la baruffa e spiega di aver chiamato Orthilla per farsi portare un paio di Abiti Live per lui e Zaffiro. Scusandosi ancora una volta, rivela il suo desiderio di fermare il meteorite insieme a lei a discapito del fatto che, inizialmente, non voleva metterla in pericolo. Dopo aver sentito questa confessione, Zaffiro sviene.

Più tardi, Rubino e Zaffiro parlano con una convalescente Lyris e le dicono che intendono prendere il suo posto come custode del segreto per fermare il Grande Meteorite Delta senza sacrificarsi. Anche se riluttante, Lyris accetta la loro scelta e si scusa per le sue passate azioni. Poco tempo dopo, Emerald ed il Mago del Quiz informano Rubino e Zaffiro che la Tuta Magma e la Tuta Idro sono pronte.

Non essendo i loro Abiti Live adatti a farli sopravvivere nello spazio, i due indossano le Tute Magma e Idro e ricevono svariate Pietrechiavi che appartenevano a Syril e Lyris, mentre Zaffiro riceve il nucleo della Sfera Verde da Emerald. Una volta pronti, Rayquaza piomba su di loro, li afferra e li porta con sé nello spazio. Quasi a tu per tu con il Grande Meteorite Delta, Rubino e Zaffiro megaevolvono Rayquaza e gli ordinano di usare Ascesa del Drago. L'attacco, insieme alle forze combinate degli alleati di Kanto, Johto e Hoenn, distrugge con successo il meteorite, riducendolo in mille pezzi. Tuttavia, dai detriti del corpo celeste emerge uno Scudo Delta, che si apre per rivelare Deoxys, il quale procede all'attacco. Dopo un'intensa lotta, Rubino e Zaffiro riescono a far colpire a Rayquaza il nucleo di Deoxys, frantumandolo e mettendo al tappeto il Pokémon DNA, che si mette a fluttuare privo di sensi nelle profondità nello spazio. Dopodiché, Rayquaza prende i due ragazzi e li riporta sulla Terra dai loro amici.

Più avanti, dopo la fine della crisi, Rubino usa gli anelli di Hoopa per recuperare una Diancite. S'incontra poi con Zaffiro per un'esibizione ad una Gara. Con la Megapietra appena recuperata, Rubino megaevolve Diancie in MegaDiancie per la prestazione.

Personaggio

Rubino mentre usa le Scarpe da Corsa

Rubino ha una grande passione per le Gare Pokémon. Eccellente nella lotta, lotta soltanto quando necessario o quando nessuno sta guardando. Crede che le lotte Pokémon siano barbare e non ama quando i suoi Pokémon si sporcano a causa di esse.

Rubino è bravo a cucire e a lavorare a maglia. Crea vestiti per tutti i suoi Pokémon ed è lui a tessere quelli che Zaffiro indossa in molte sue avventure. È miope ed ha un paio di occhiali che però indossa troppo spesso per vanità. Un suo altro hobby è la fotografia; possiede infatti un album che raffigura tutti i più grandi momenti dei suoi Pokémon, come evoluzioni o vittorie alle Gare.

Rubino può essere a volte parecchio superficiale, arrivando a mettere troppa enfasi sull'apparenza esteriore. Dopo lo sviluppo della sua personalità, riesce a capire che l'apparenza non è l'unica cosa che rende belli. Oltre allo stretto necessario, Rubino possiede anche una scatola per i trucchi e una per il cucito nella sua borsa, da utilizzare nelle Gare Pokémon. Riceve come regalo da compleanno da suo padre Norman un paio di scarpe da corsa prodotte dalla Devon SpA; queste sono estremamente utili e lo aiutano a spostarsi via terra con molta efficacia.

Come risultato del suo allenamento, Rubino è in grado di capire la natura di un Pokémon in pochi secondi; questo lo aiuta a distrarre i Pokémon nemici utilizzando le Pokémelle del loro sapore preferito.

Per le sue abilità e caratteristiche, riceve il titolo di Charmer.

Pokémon

Nella versione originale e nella traduzione Chuang Yi, i soprannomi dei Pokémon di Rubino derivano dal nome della specie giapponese con alcune sillabe ripetute due volte. Nella traduzione VIZ Media vengono invece usati i nomi inglesi. Nella versione originale giapponese, i nomi sono scritti in alfabeto latino, anche se a volte il kana appare sopra detti nomi.

Questa è la lista dei Pokémon conosciuti di Rubino nel manga:

In mano

Nana  (Poochyena → Mightyena)  
Articolo principale: Nana
Nana Poochyena.png
Nana.png
Debutto: VS Cacnea

Nana, da Poochyena, viene data a Rubino da suo padre Norman. Si evolve in Mightyena nella Grotta Pietrosa e viene usata nelle Gare di Classe. È al livello 69, ha una natura Decisa e la sua Caratteristica è "è molto insolente".

Coco  (Skitty → Delcatty)  
Articolo principale: Coco
Coco Skitty.png
Kiki.png
Debutto: VS Cacnea

Coco, da Skitty, viene data a Rubino da suo padre Norman. Si evolve in Delcatty nella Grotta Pietrosa e viene usata nelle Gare di Grazia. È al livello 68, ha una natura Ingenua e la sua Caratteristica è "lascia cose in giro".

Ruru  (Ralts → Kirlia → Gardevoir ↔ MegaGardevoir)  
Articolo principale: Ruru
Rara Gardevoir.png
Ruby Rara MegaGardevoir.png
Debutto: VS Cacnea

Ruru, da Ralts, viene data a Rubino da suo padre Norman. Avrebbe dovuto essere stata utilizzata nelle Gare di Acume, ma si separa da Rubino dopo essere stata data in prestito a Lino. Prima di VS Rayquaza I, Ruru si evolve in Kirlia sotto le cure di Lino. Dopo il termine degli scontri tra Groudon e Kyogre, viene restituita a Rubino. In Omega Alpha Adventure 0, durante l'allenamento con il Kirly di Zaffiro, si evolve in Gardevoir. Grazie al Megabracciale di Rubino, Ruru può megaevolvere in MegaGardevoir. È al livello 70, ha una natura Gentile e la sua Caratteristica è "non sopporta perdere".

Zuzu  (Mudkip → Marshtomp → Swampert ↔ MegaSwampert)  
Articolo principale: Zuzu
Zuzu Mudkip.png
Mumu.png
Debutto: VS Mightyena

Zuzu, da Mudkip, compare per la prima volta quando Rubino lo usa per difendersi da Zaffiro. Chiarito il malinteso, Rubino si tiene Zuzu in squadra e lo usa nelle Gare di Grinta. Si evolve in Marshtomp in Tripped Up by Torkoal e in Swampert in VS Masquerain. Grazie al Megabracciale di Rubino, Zuzu può megaevolvere in MegaSwampert. È al livello 71, ha una natura Placida e la sua Caratteristica è "adora rilassarsi".

Mimi  (Feebas → Milotic)  
Articolo principale: Mimi
Feefee Feebas.png
Feefee.png
Debutto: VS Feebas

Mimi, da Feebas, viene pescata da Rubino nel Percorso 118. Dopo aver salvato Rubino e un Nuotatore da alcuni Pokémon selvatici, il ragazzo la aggiunge con riluttanza alla sua squadra e la usa nelle Gare di Bellezza. Durante lo scontro con Max ed Ivan in Super battaglia finale VII, Mimi si evolve in Milotic dopo che Rubino si rende conto della bellezza interiore del Pokémon. È al livello 75, ha una natura Modesta e la sua Caratteristica è "fa attenzione ai suoni".

Popo  (Castform)  
Articolo principale: Popo
Popo.png
Debutto: VS Lombre

Popo era la Castform del Sig. Petri, il quale la regala a Rubino dopo lo scontro tra il ragazzo e suo padre Norman. Viene usata nelle Gare di Acume. È al livello 70, ha una natura Cauta e la sua Caratteristica è "si perde nel suo mondo".

Liberati

Celebi
Articolo principale: Celebi (La Grande Avventura)

Dopo gli eventi del Capitolo Gold, Silver & Crystal, Celebi si unisce di proposito alla squadra di Rubino, sebbene il ragazzo non sappia nemmeno di che Pokémon si tratti. Rubino lo usa per porre fine alla lotta contro Ivan e Max, facendogli rompere la Sfera rossa e la Sfera blu. Celebi usa la sua capacità di viaggiare nel tempo per riportare in vita coloro che erano morti nello scontro. Portato a termine il suo compito, il Pokémon spedisce Rubino dai suoi amici e sparisce.

Plusle 
Articolo principale: Plusle di Rubino

Plusle compare per la prima volta alla Vecchia Nave insieme a Minun. Crea inizialmente dei problemi a Rubino e Zaffiro, ma allo stesso tempo li aiutano a lottare contro Ottavio e Rossella. Durante la devastazione di Kyogre, viene scaraventato via dalla Vecchia Nave e finisce all'Isola Miraggio, dove si unisce nuovamente a Rubino e Zaffiro. Nella lotta finale, Plusle e Minun sconfiggono Ivan e Max intrappolandoli in una sfera di elettricità alimentata dal generatore di Ciclanova. Nel Capitolo Omega Ruby & Alpha Sapphire viene rivelato che è stato liberato insieme a Minun. I due Pokémon Elettro tornano a Ciclamare, dove incontrano Zaffiro ed Emerald. Al momento del round Super battaglia finale VII, è al livello 53 e ha una natura Allegra.

Le mosse conosciute di Plusle sono Doppioteam, Scintilla e Falselacrime, mentre la sua abilità è Più.

Amici

Latios ↔ MegaLatios 
Articolo principale: Duo Eone (Adventures)

Latios, insieme a sua sorella Latias, è un Pokémon amico di Emerald. Quando Emerald si fa dei nuovi amici, ovvero gli altri Pokédex holder, Latios e Latias tornano nella loro casa sull'Isola Remota. Nel Capitolo Omega Ruby & Alpha Sapphire, Rubino si reca sull'Isola Remota ed evoca i due Pokémon tramite il Flauto Eone e chiede loro di aiutare a fermare il disastro che minaccia Hoenn. Latios accetta e parte con Rubino; grazie al Megabracciale del ragazzo e alla Latiosite, Latios può megaevolvere in MegaLatios.

Diancie ↔ MegaDiancie
Diancie Adventures.png
MegaDiancie Adventures.png

Diancie incontra per la prima volta Rubino e Latios quando li salva dall'annegamento dopo essere stati gettati in mare dai frammenti del meteorite. Rubino s'interessa immediatamente al Pokémon per la sua bellezza. Dopo averci fatto amicizia, Diancie decide di unirsi al ragazzo e a Latios nella loro missione. Alla fine del Capitolo Omega Ruby & Alpha Sapphire, Diancie si esibisce in una Gara Pokémon con Rubino, durante la quale viene fatto megaevolvere in MegaDiancie. Il giorno dopo parte con Rocco verso la regione di Kalos.

Le mosse conosciute di Diancie sono Forza Lunare, Diamantempesta e Magibrillio*, mentre la sua abilità è Corpochiaro.

Rayquaza ↔ MegaRayquaza
Norman Rayquaza Adventures.png
MegaRayquaza Adventures.png
Debutto: VS Rayquaza I

Rayquaza è un antico Pokémon leggendario associato a Groudon e Kyogre. Viene cercato da Norman sotto ordine dell'Associazione Pokémon al fine di fermare Kyogre e Groudon nell'eventualità di un loro risveglio. Dopo averlo svegliato con successo alla Torre dei Cieli, Norman porta Rayquaza a Ceneride, dove il Pokémon si unisce a Rubino nel tentativo di fermare i due Pokémon antichi. In seguito, Rayquaza vola via, infuriato per essere stato controllato. Nel Capitolo Omega Ruby & Alpha Sapphire, Rubino si mette in cerca di Rayquaza per fermare il meteorite che minaccia di distruggere il pianeta. Dopo essersi unito a suo padre per una ricerca nella regione di Johto, il ragazzo si scontra con Rayquaza per provare a convincerlo ad unirsi alla sua causa. Una volta fatto amico, il Pokémon Drago aiuta l'umanità a fronteggiare la minaccia. Ha una natura Audace.

Temporaneo

Wally  (Wailord)  
Lorry.png

Rubino riceve in prestito il Wally di Zaffiro dopo essere stato alla stazione TV di Ferrugipoli. Lasciata la città, Rubino lo usa per spostarsi via mare verso l'Isola Remota.

Le mosse conosciute di Wally sono Surf, Zampillo e Sub*, mentre la sua abilità è Indifferenza.

Riconoscimenti

Fiocchi

I Pokémon di Rubino con i loro Fiocchi

Rubino ha vinto tutti i 20 Fiocchi di Hoenn nei quattro Livelli in ognuna delle cinque categorie.

Livelli

Categorie

Oltre a questi, all'inizio del suo viaggio, Rubino possiede già undici Fiocchi sconosciuti che ha vinto con Coco, Nana e Ruru prima di VS Cacnea.

Curiosità

  • Il compleanno di Rubino è il 2 luglio ed il rubino è la pietra portafortuna di quelli nati in questo mese.
  • Rubino possiede il più alto numero di riconoscimenti nel suo rispettivo campo di ogni altro Pokédex holder, con un totale di 31.
  • Rubino è alto 163 cm e pesa 49 kg.

Nomi

Collegamenti esterni

Voci correlate


Pokémon di Rubino


Personaggi principali di Pokémon Adventures
RGBY/FRLG RossoBluVerdeGiallo
GSC/HGSS OroArgentoCristallo
RSE RubinoZaffiroEmerald
DPPt DiamondPearlPlatinum
BWB2W2 NeroBiancaBlakeWhitley
XY XY
SM SunMoon


Coordinatori
  Videogiochi Anime Pokémon Adventures
Kanto
Margi Oak DrewHarleyJessieVeraSolidad Margi Oak
Johto   DrewHarleyVeraSolidad  
Hoenn Orthilla LucindaDrewHarleyJessieRodolfoVeraRobert RossellaRubyAdriano
Sinnoh FannieJasmineOlga LucindaFannieJessieOlgaKennyNandoZoeyVeraUrsula  
Altri Haruka*Marina*Adriano*Sapphire*