Laila

da Pokémon Central Wiki, l'enciclopedia Pokémon in italiano.
Laila
Lila · ユリ
Laila.png
Laila
Femmina
Colore degli occhi
Marrone
Colore dei capelli
Viola
Provenienza
Stilista
Coordinatore (in precedenza)
Debutto nell'anime
Doppiatore inglese
Kether Donohue (giovane)
Annice Moriarty (adulta)
Doppiatore italiano
Sconosciuto
Doppiatore giapponese

Laila è un personaggio dell'anime Pokémon. È una rinomata Stilista Pokémon ed una precedente Coordinatrice Pokémon di Memoride, dove è conosciuta anche come il "Giglio Tigre di Memoride" (giapponese: カンナギの鬼百合 Giglio Tigre di Kannagi). Era una rivale di Olga.

Storia

Laila fa la sua apparizione principale in Generazioni a confronto, dove viene rivelato che una volta era una Coordinatrice Pokémon ed una rivale della mamma di Lucinda prima di diventare una rinomata Stilista Pokémon ed aprire il suo negozio di moda nella sua città natale, Memoride.

Laila da bambina

Quando era una Coordinatrice, riuscì ad interrompere la serie di vittorie consecutive di Olga, diventando la prima persona ad averla sconfitta in un Round di lotta. Questa vittoria le consegnò il suo quarto Fiocco di Gara. Tuttavia, notò quanto fosse carica Olga nonostante avesse perso ed iniziò a pensare se partecipare alle Gare Pokémon fosse quello che realmente voleva.

Dopo aver ricevuto l'offerta di studiare all'estero per diventare una Stilista Pokémon, ne parlò con Olga e le due decisero di seguire la strada in cui meglio avrebbero eccelso, così Laila smise di essere una Coordinatrice al contrario di Olga, che continuò a partecipare alle Gare Pokémon. Alla fine Laila divenne una Stilista di successo, comparendo sul magazine Poké Chic e disegnando i vestiti per Allenatori famosi come Adriano, mentre Olga riuscì a vincere la Ribbon Cup ed a diventare una Super Coordinatrice.

Anche se trova il suo lavoro da Stilista gratificante, Laila inizia a ricordate i suoi giorni da Coordinatrice dopo aver osservato la figlia della sua rivale partecipare alla Coppa Adriano. Decide quindi di partecipare ad una Gara Pokémon ancora una volta e si iscrive a quella di Memoride, sperando di affrontare Lucinda come aveva fatto in passato con sua madre. Brock dice che, se Laila vincesse contro Lucinda, potrebbe entrare al Grand Festival, ma la donna spera in segreto di scoprire qualcosa in più su se stessa lottando contro Lucinda proprio come fece affrontando Olga.

Sia Laila che Lucinda arrivano alla finale e, dopo un duro scontro, la ragazza riesce a battere Laila e ad ottenere il Fiocco di Memoride. Dopo l'evento, Laila permette ad Ash ed ai suoi amici di prendere un vestito dal suo vestito gratuitamente.

Fa un breve cameo in Lotta finale per la vittoria!, mentre osserva la lotta tra Lucinda e Zoey nella finale Grand Festival di Sinnoh in televisione nel suo negozio.

Personaggio

Laila conforta il suo Delcatty

Laila è guidata dal proprio talento. Da giovane, ebbe l'opportunità di studiare all'estero per diventare una Stilista Pokémon, ottenendo col tempo il riconoscimento nel suo campo. È una donna d'affari di grande successo che conduce il proprio fashion store a Memoride ed il cui lavoro viene pubblicato sul megazine Poké Chic.

Oltre al suo talento nel disegnare vestiti ed accessori per umani e Pokémon, Laila è una Coordinatrice ritirata con quattro Fiocchi di Gara sulla sua cintura. Era una rivale di Olga, riuscendo a rompere la sua serie di vittorie consecutive ed essendo la prima persona a batterla in una Gara di lotta. Come Coordinatrice, la strategia di Laila consiste nello sfruttare i passi falsi dei suoi avversari per far risaltare il fascino dei suoi Pokémon.

Nonostante il suo atteggiamento fermo e sicuro, Laila è molto gentile e generosa, come visto quando aiuta Lucinda con i capelli e quando permette al gruppo di scegliere gratuitamente dei vestiti nel suo negozio. Tratta i suoi Pokémon con grande cura, come quando consola il suo Delcatty dopo averlo visto triste in seguito alla sconfitta subita per mano dell'Ambipom di Lucinda.

Pokémon

Questa è la lista dei Pokémon conosciuti di Laila nell'anime:

Delcatty 

Il Pokémon principale di Laila è un Delcatty maschio che ha allenato fin da quando era una giovane Coordinatrice, usandolo per sconfiggere Olga ed il suo Glameow.

Delcatty viene usato poi nel Round di lotta della Gara di Memoride, dove arriva alla finale assieme all'Ambipom di Lucinda. Durante il match, Delcatty riesce a far addormentare la sua avversaria ed a farla innamorare grazie alla sua abilità Incantevole. Nonostante ciò, Lucinda riesce a trovare un modo per far difendere il suo Pokémon mentre attacca nello stesso momento. Alla fine, Delcatty viene colpito da una serie di Comete e rimane con pochi punti quando finisce il tempo. Anche se Delcatty è triste per non aver fatto vincere la sua Allenatrice il quinto Fiocco, Laila consola il suo fidato Pokémon.

Le mosse conosciute di Delcatty sono Sostituto, Canto, Codacciaio ed Ondashock, mentre la sua abilità è Incantevole.

Cherrim

Cherrim viene usato da Layla nel Saggio di recitazione della Gara Pokémon di Memoride. Dopo essersi cambiato nella sua Forma Splendore grazie alle luci di scena, Cherrim riesce a sbalordire il pannello di giudici ed il pubblico con le abilità da Pokémon Erba, permettendo a Laila di passare facilmente ai round di lotta.

Le mosse conosciute di Cherrim sono Fogliamagica e Giornodisole.

Gare

I Fiocchi di Laila

Fiocchi di Sinnoh

Questa è la lista dei Fiocchi che Laila ha ottenuto nella regione di Sinnoh:

Altri riconoscimenti

Laila ha partecipato alle seguenti Gare Pokémon:

Vestiti

Doppiatrici

Curiosità

  • È stato confermato il fatto che il Delcatty di Laila è un maschio perché, nella lotta contro l'Ambipom di Lucinda, la sua abilità Incantevole ha avuto effetto sull'avversario, che è una femmina. Inoltre, Brock poco dopo dice che è un maschio. Questa è una delle poche volte in cui un Pokémon di un personaggio del giorno vede il suo sesso confermato.
  • Il suo soprannome di "Giglio Tigre" potrebbe derivare dal suo Pokémon: Delcatty, basato su un felino, può riferirsi alla tigre, mentre Cherrim, basato su una pianta, può riferirsi al giglio.

Nomi